in ,

Arrestato boss della coca: Gianco Castriotta latitante dal 2010 grazie al priapismo

È stato arrestato il latitante Gianco Castriotta, 43enne boss della coca di Quarto Oggiaro ricercato dal 2010. La Polizia lo ha fermato martedì scorso in Spagna.

Su di lui pendeva una condanna a 21 anni,  2 mesi e 10 giorni di reclusione per associazione finalizzata al traffico di droga e un mandato di cattura internazionale, culminato con il suo arresto due giorni fa. Castriotta è stato ‘tradito’ dagli auguri di Natale, dalle telefonate e dai contatti avuti con familiari e conoscenti: il boss della coca latitante è stato bloccato dalla polizia regionale della Catalogna a El Vendrell, cittadina spagnola nella provincia di Tarragona.

Lo ha confermato il procuratore di Milano: la cattura del latitante è stata resa possibile dalle numerose intercettazioni raccolte dagli inquirenti nel periodo delle festività natalizie, durante il quale parenti e amici si sarebbero messi in contatto con lui per fargli gli auguri di Natale.

Una latitanza, quella di Gianco Castriotta, iniziata 6 anni fa e resa possibile da una malattia molto particolare, che lo aveva reso ‘incompatibile’ con il carcere: il ‘priapismo’, ovvero l’erezione persistente involontaria dovuta – come certificato dai medici – all’uso prolungato di cocaina. Così ottenuti i domiciliari a Bollate, Castriotta riuscì a far perdere le sue tracce dando inizio alla sua latitanza terminata solo due giorni fa.

corri la vita 2016, corri la vita 2016 firenze, corri la vita 2016 iscrizioni, corri la vita 2016 percorso, corri la vita 2016 date, corri la vita 2016 come partecipare, corri la vita 2016 tumore al seno,

Firenze: allarme bomba a Piazza della Repubblica, artificieri in azione

Quello che nascondono i tuoi occhi soap opera: chi è Blanca Suarez, la bella Maria Sonsoles (FOTO)