in

Arresti domiciliari per Cellino: il presidente del Cagliari lascia il carcere

Questa mattina, poco dopo le ore 10, il tribunale del riesame ha concesso gli arresti domiciliari a Massimo Cellino, imprenditore sardo con domicilio a Miami, noto alle cronache per essere il presidente del Cagliari Calcio.

Il patron rossoblù si trovava recluso nel carcere di Buoncammino dallo scorso 14 febbraio: due settimane trascorse dietro le sbarre per l’inchiesta sulla costruzione del nuovo stadio Is Arenas, nel comune di Quartu Sant’Elena.

Is Arenas

Concessi i domiciliari anche il sindaco e l’assessore del comune di Quartu, Mauro Contini e Stefano Lilliu, accusati a loro volta di peculato e falso sempre per la vicenda del nuovo impianto di gioco. Che da 2012 ospita, seppur a singhiozzo e tra mille difficoltà, le gare casalinghe dei sardi nel campionato di serie A. Anche se per il momento sono più le partite fin qui disputate a porte chiuse che con la presenza di tifosi. Ovviamente delusi ed amareggiati per questa vicenda.

Gli avvocati hanno ottenuto il provvedimento dopo il mancato accoglimento della stessa richiesta giorni fa al Gip.

Leggi anche -> Stadio Is Arenas, video bufala Mediaset Premium: il Cagliari protesta

Seguici sul nostro canale Telegram

Manifestazione Pdl: in piazza il 23 marzo a Roma contro i Magistrati

Fare per Fermare il Declino, avventura già finita