in ,

Arriva la tenda per i clochard

Le invenzioni sono un bene pubblico. Eppure molte sono rivolte ad un target d’utenza benestante, l’unico da potersi permettere l’acquisto del prodotto inventato.

Questa, però, si tratta di una invenzione tutta dedicata al benessere di chi è più povero ed è costretto a vagabondare per strada, riparandosi sotto i ponti o dentro le stazioni del metrò e coprendosi con cartoni e altri materiali spazzatura. Si chiama Pro.Tetto ed è una tenda termica monoposto in grado di resistere anche a temperature al di sotto dello zero termico, per permettere ai clochard di resistere alle intemperie e al gelo.

pro.tetto_andrea_paroli(2)

Perfino all’umidità, grazie al materiale di cui è fatta. Ma la novità è nel fatto che la tenda, quando è chiusa, ha le dimensioni di una t-thirt, del peso di pochi etti. Per poterla usare, va gonfiata in poco tempo con un normalissimo gonfietto da bici. Una volta terminato, ha forma e dimensioni ridotte, tali da poterla utilizzare ancora sotto i ponti, nei porticati e in tutti i luoghi solitamente usati dai clochard.

L’ideatore di questa straordinaria invenzione è Andrea Paroli (bresciano) un’ingegnoso studente di design presso La Sapienza Università in Roma, che si è avvalso della collaborazione dell’architetto Marcello Ziliani, per la messa in opera del primo esemplare da proporre al Comune di Milano. L’invenzione è nata da un progetto di Tesi di Laurea Specialistica in Design del Prodotto (relazionata dalla prof.ssa arch. Federica Dal Falco). E, presto, potrebbe essere affidata nelle mani delle associazioni di volontariato che si occupano dei senza tetto nel capoluogo lombardo, ad un prezzo davvero contenuto per le amministrazioni locali che decidessero di adottarla. Si parla di circa 5 euro a notte.

Ulteriori informazioni, relative a questa utilissima invenzione è possibile trovarle al sito www.protettoemergency.com

Seguici sul nostro canale Telegram

Piazzapulita Corrado Formigli

Stasera in diretta Tv: Piazza pulita, Report e Squadra antimafia 5

Renzi

Amnistia, il monito dei ministri Pd su Matteo Renzi