in ,

Arriva l’influenza: in Piemonte identificato il primo virus

La temuta influenza è arrivata. Il primo virus influenzale della stagione 2013-2014 è stato identificato all’Ospedale Amedeo di Savoia di Torino.

La struttura piemontese è anche un centro di Riferimento Regionale per la sorveglianza virologica dell’influenza ed è coordinato dall’Istituto Superiore di Sanità. Il virus individuato è di tipo A/H3, una variante dell’influenza di quest’anno, inserita già nella protezione assicurata del vaccino stagionale. Il “fortunato” possessore è un paziente di 63 anni ricoverato, per l’appunto, presso l’Amedeo di Savoia di Torino.

Vaccino-antiinfluenzale

In tanti, tuttavia, hanno passato, un po’ in tutta la Penisola,  queste vacanze natalizie con forti raffreddori, mal di gola, brinchiti, mal di pancia e febbre alta. Anche coloro che si sono posti a regolare vaccinazione. Ci si chiede, allora, se l’influenza non abbia già preso piede e se i vaccini, in diversi casi non abbiano fatto il dovuto effetto.

I medici continuano ad affermare che l’influenza arriverà dopo le feste, che i vaccini sono affidabili ed efficaci e che si tratta di influenze minori (o para-influenze) non coperte dalle vaccinazioni stesse o di raffreddamenti stagionali dovuti ai cambiamenti di temperature.

Nato lo stesso anno in cui l'uomo sbarcò sulla Luna, l'autore ha intrapreso, all'inizio della propria adolescenza, gli studi scientifici, conseguendone la maturità verso la fine degli anni '80. Da oltre 20 anni ha incominciato a lavorare nel campo dell'ICT, senza trascurare il proprio impegno in diverse attività sociali (in Croce Rossa, presso la Mensa don Tonino Bello e come educatore in Azione Cattolica).

bici senza frontiere

Bici senza frontiere, meeting a Bologna

veronica mars trailer

Veronica Mars è tornata: ecco il primo trailer del film (video)