in

Arte urbana a Roma: il progetto SanBa dona un volto nuovo a San Basilio

Donare un volto nuovo al quartiere romano di San Basilio: è questo l’obiettivo del progetto di arte urbana SanBa, che vede protagonisti il team creativo Walls capitanato da Simone Pallotta e dalla casa cinematografica Kinesis.

street art festival Roma 2014

Via libera, dunque, alle opere di arte contemporanea che coloreranno i palazzi, regalando un aspetto rinnovato alle facciate fredde e anonime simbolo dell’edilizia intensiva degli anni Trenta e Quaranta. A seguire, un documentario racconterà le tappe della rinascita del quartiere.

La prima parte del progetto, avviata nel mese di aprile, ha visto protagonisti gli allievi della scuola elementare “Gandhi”, della media “Fellini” e dell’istituto superiore “Von Neumann”. Grazie a designer ed artisti del settore, i ragazzi hanno potuto sperimentare la tecnica del murales e cimentarsi in un laboratorio di tipografia per realizzare i manifesti del progetto. Per i più grandi sono stati pensati workshop di design urbano e corsi di scrittura creativa, con l’obiettivo di arrivare a stendere la sceneggiatura del documentario.

A maggio è partita una nuova fase del progetto che ha coinvolto tutta la cittadinanza del quartiere: gli ospiti-artisti internazionali, chiamati a ridisegnare l’edilizia, stanno scegliendo insieme agli abitanti i soggetti da realizzare sulle facciate dei palazzi. Intanto laboratori ed incontri animano il centro culturale “Aldo Fabrizi”, facendo conoscere più da vicino l’arte contemporanea.

Un primo assaggio è stato realizzato dall’artista Liquen, che ha dipinto un rastrello gigante, metafora della rinascita del territorio, che strappa dalla terra i resti di un passato industriale. Le attività si concludono il 30 maggio con una grande festa.

L’iniziativa, pensata per valorizzare il territorio e dirottare il turismo dal centro alla periferia della città, è stata resa possibile grazie al sostegno economico di Fondazione Roma Arte e Musei, con il supporto di Zètema, Municipio Roma IV e Ater.

(fonte: Labsus; autore dell’immagine principale Fabiana – Geomangio, da Flickr.com)

Seguici sul nostro canale Telegram

balo

Balotelli: a Coverciano gli urlano “Negro di m…”

schede elettorali

Sondaggi illegali ed esteri Elezioni Europee 2014: i partiti li temono