in , ,

ArteFiera Bologna 2016: scultura, fotografia e giovani

I quarant’anni di ArteFiera non sembrano essere i quarant’anni di ArteFiera. Chi fa capolino puntualmente alla Fiera Internazionale di Arte Contemporanea organizzata da Bologna Fiere nota un distacco netto tra la qualità espressiva pittorica di Franco Angeli, Tano Festa, Lucio Fontana, Mario Schifano, Arturo Vermi, Mimmo Rotella, Roberto Crippa (ancora presenti, in un angolo che fa battere il cuore), e l’oggi. Quell’oggi che decide consapevolmente di prendere una strada diversa dal passato e di puntare su cavalli di battaglia degni di nota: la scultura e la fotografia. La pittura non manca, ma è in una fase di transizione, ci stupirà (forse, speriamo), con la candelina dei 41.

Le foto di Oliviero Toscani, come quelle di Gianpaolo Barbieri, non sono nuove alla vista, ma incontrandole mentre si sta cercando di capire, si capisce senza più cercare, e guardarle ancora, e ancora, e ancora, non serve, lo studio dell’immagine è talmente in rilievo ovunque, che perfino le didascalie usano più parole del solito. /de·scrì·ve·re/per /rap·pre·ṣen·tà·re/, trovando appigli nelle citazioni, “Ciò che sempre parla in silenzio è il corpo“. Grazie PPP, la concretezza ha bisogno di respirare in autonomia.

Le sculture di Alex Pinna ci invitano a riflettere sullo scorrere del tempo e su quanto possiamo essere soli in questo mondo, anche se di fronte a noi vediamo con l’iride due amanti esili che si abbracciano. La parvenza che cos’è? Le chiavi di Chiaru Shiota, con State of Being (Keys), appaiono quando stiamo semplicemente andando, ma quale soglia vogliamo varcare? Ci riporta all’Origine il vincitore del premio under 30 della giuria di Gruppo Euromobil, L’orMA, che con Adam and Eve, 2016 stringe due tragopogon (barbe di becco): in un soffio potrebbero andare via, come potrebbero decidere di restare per sempre. Si ritorna e si riparte da lì o si sta e si fa accadere la rivoluzione? Duplice storia che ci stimola.

Si ricorda che fino all’8 febbraio 2016 il pubblico web potrà ammirare le opere dei giovani under 30 e votare la preferita, qui.

Isabella Biagini ischemia

Isabella Biagini a Domenica Live: una vita drammatica, senza casa ma non vuole aiuti

Offerte ricaricabili febbraio 2016

Offerte ricaricabili febbraio 2016: promozioni di Tim, Wind, Vodafone e Tre