in ,

Asse Roma-Berlino, tutto quello che non abbiamo mai saputo

Era il 24 ottobre 1936 e si stava scrivendo la storia, un pezzo di quella storia non troppo lontana, eppure così dolorosa da ricordare da sembrare distante anni luce. Germania e Italia siglavano l’Asse Roma-Berlino, un patto d’amicizia formale di grande valore politico eppure vago. Per la prima volta i due paesi si avvicinavano concretamente, superando la questione austriaca e la collocazione rispettiva nel quadro delle potenze europee. Cosa successe in realtà? Cosa si nasconde dietro ad un’intesa che, all’apparenza, non superava la sfera politica?

La Germania del Führer prometteva appoggia diplomatico all’Italia del Duce, impelagata nella difficile guerra coloniale con l’Etiopia, eppure il “prezzo” da pagare per questo sostegno? Mussolini conservava delle perplessità sulla reale opportunità di legarsi alla Germania in una vera e propria alleanza militare, dubbi che si concretizzarono nella partecipazione alla guerra civile spagnola, in appoggio alle forze franchiate e nell’adesione dell’Italia al patto anticomintern dell’autunno 1937. “Come per l’amore, così anche per la pace bisogna essere almeno in 2. Così, sicuri della vostra forza, ma soprattutto sicuri della vostra volontà di ferro, staremo al riparo da qualsiasi minaccia e da qualsiasi insidia, e potremo lavorare nell’interno della Nazione per accrescere come vogliamo il benessere materiale ed elevare moralmente anche tutto il Popolo Italiano” queste le parole di Mussolini, pronunciate il 25 ottobre 1936 nel discorso ad Imola, all’indomani della firma dell’Asse Roma-Berlino.

Si arrivò così alla sottoscrizione, nel maggio 1939, del cosiddetto Patto d’acciaio con Hitler, attraverso il quale Mussolini sperava di prolungare la pace in Europa almeno fino al 1942-43. L’unica vera preoccupazione del Duce, in fondo, era il suo Paese, decisamente non pronto né economicamente né militarmente ad affrontare un conflitto di grandi dimensioni. Le speranze svanirono l’1 settembre dello stesso anno, nel momento in cui Hitler, con un consiglio di guerra segreto, decise in modo autonomo di invadere la Polonia: fine del patto italo-tedesco e degli ideali pacifisti di Mussolini.

eventi expo 25 ottobre

Milano Expo 2015: programma eventi di domenica 25 ottobre

Uomini e Donne i nomi dei nuovi tronisti

Anticipazioni Uomini e Donne trono classico: a breve ci sarà una scelta