in

Assegno di disoccupazione 2017: a chi spetta la Naspi, per quanto tempo e come richiederla

Siete disoccupati e non sapete come richiedere il sussidio di disoccupazione Naspi? Anche nel 2017 sarà possibile fare domanda per ottenere la Naspi, prestazione economica erogata dall’Inps che a partire dal 1° maggio maggio 2015 sostituisce l’assegno di disoccupazione ASpI (Assicurazione Sociale per l’Impiego): ecco tutte le informazioni utili da conoscere, dai requisiti alle modalità per richiederla.

A chi spetta l’assegno di disoccupazione? Spetta ai lavoratori dipendenti a tempo indeterminato e determinato, agli apprendisti, ai soci di cooperative che hanno stipulato un rapporto di lavoro in forma subordinata e al personale artistico con rapporto di lavoro subordinato che hanno perso involontariamente il lavoro e rispondano a determinati requisiti: che nei quattro anni precedenti alla disoccupazione involontaria abbiano maturato almeno tredici settimane di contribuzione e che negli ultimi 12 mesi abbiano almeno trenta giornate di effettivo lavoro. I collaboratori che perdono il lavoro hanno diritto a chiedere la Dis-Coll, mentre coloro che alla scadenza della Naspi non hanno ancora trovato impiego possono fare domanda per l’assegno di disoccupazione Asdi.

E’ importante sapere che la concessione dell’assegno è subordinata alla ricerca attiva di lavoro: chi percepisce la Naspi ma si sottrae ai servizi messi a disposizione dai centri per l’impiego potrà perdere il beneficio, sulla base di quanto stabilito dal decreto legislativo 150/2015.

SCOPRI TUTTI I SUSSIDI PER I DISOCCUPATI SU URBAN POST!

A quanto ammonta l’assegno? Per calcolare l’importo va preso in riferimento il reddito del lavoratore negli ultimi 4 anni di lavoro: il valore dell’assegno corrisponde al 75% dell’importo medio mensile degli ultimi 4 anni, a cui viene applicata una decurtazione del 3% a partire dal 4° mese di fruizione. In ogni caso l’assegno mensile non potrà superare i 1.300 euro.

Quanto dura la Naspi? La Naspi varia a seconda della propria storia contributiva“per un numero di settimane pari alla metà delle settimane di contribuzione degli ultimi quattro anni”. La durata massima è fissata a 24 mesi.

Come richiederla? Il lavoratore licenziato si dovrà recare al Centro per l’Impiego della sua città per sottoscrivere la DID, dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro. La domanda per il riconoscimento dell’indennità di disoccupazione NASpI deve essere presentata all’INPS attraverso uno di questi modi: per via telematica premunendosi del PIN Inps, chiamando il Contact Center integrato INPS – INAIL (al numero 803164 gratuito da rete fissa oppure numero 06164164 da rete mobile), rivolgendosi a un patronato. Per maggiori informazioni, fate riferimento all’informativa ufficiale sul portale Inps.

In apertura: Image Credits TusidaStudio/Pixabay.com

Written by Corinna Garuffi

Trentun anni, laureata in Scienze della Comunicazione, lavora da anni nel sociale. Da sempre alla ricerca di notizie inerenti al mondo del volontariato e alle opportunità offerte dell’Unione Europea, è anche appassionata di fotografia, arte e cucina. Indossa per la prima volta le vesti di blogger.

Higuain Juventus scommessa tifoso Napoli

Juventus news, Higuain svela: “Ecco cosa mi ha colpito. Messi, ascoltami”

Amici 16 news puntata 14 gennaio 2017: Maria De Filippi ospita Briga