in ,

Assegno maternità 2015 del Comune, ecco tutti i requisiti necessari e dove richiedere il contributo

L’assegno di maternità 2015 del Comune è un sussidio economico che possono richiedere le mamme disoccupate o casalinghe che non hanno nessuna copertura previdenziale. E’ un contributo a carico del Comune, erogato dall’Inps; le domande, infatti, devono essere presentate al Comune di residenza che trasmetterà all’ente quelle idonee per procedere al pagamento.

Possono richiedere l’assegno di maternità 2015 le mamme italiane, comunitarie o extracomunitarie, con regolare permesso di soggiorno per lungo periodo, che dal 1° gennaio al 31 dicembre 2015 hanno avuto, adottato oppure ottenuto in affidamento preadottivo un bambino. Tra i requisiti, oltre al non essere beneficiare di altri trattamenti previdenziali da parte dell’ente o averne beneficiato in misura inferiore a quello per cui si sta facendo richiesta, è necessario essere disoccupate o casalinghe, avere un reddito ISEE che non superi o pari a 16.954,95 euro.  La somma spettante per ogni figlio è di 338,89 euro per cinque mensilità, una cifra che sarà erogata dall’Inps in un’unica soluzione.

I moduli per la presentazione della domanda sono presenti nei propri Comuni di residenza negli uffici preposti dall’amministrazione, luoghi nei quali dovranno essere anche riconsegnati entro 90 giorni dalla nascita, adozione o affidamento del bambino. Sarà l’amministrazione comunale a verificare i requisiti e a trasmettere la documentazione all’Inps che effettuerà il pagamento del contributo.

Photo credit: Pshenina/Shutterstock

The Bluebeaters in concerto per Radio Popolare (foto)

prova costume stefano de martino

Prova costume vip: i promossi per l’estate 2015