in

Assegno di ricollocazione per disoccupati 2017: a chi spetta, quali sono i requisiti e come funziona

Avete già sentito parlare dell’assegno di ricollocazione, ma non sapete esattamente di cosa si tratta? Come chiarito da UrbanPost nelle scorse settimane, si tratta di uno strumento pensato per sostenere le persone prive di occupazione che da quattro mesi usufruiscono della Naspi (la Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego).

Che cos’è l’assegno di ricollocazione

L’assegno di ricollocazione consiste in voucher disoccupazione che servono a finanziare corsi di formazione professionale organizzati da vari soggetti accreditati in materia di politiche attive del lavoro (come Centri per l’Impiego, Comuni…) con l’obiettivo di agevolare il reinserimento della persona sul mercato del lavoro. Il loro valore varia da 1.000 a 5mila euro, a seconda del profilo del candidato e in particolare del suo grado di possibilità occupazionale: questo significa che minori sono le probabilità del disoccupato di trovare un’occupazione congrua, maggiore sarà l’entità dell’importo di cui usufruire.

>>>SCOPRI TUTTI I SUSSIDI PER DISOCCUPATI IN ITALIA<<<

Quali sono i requisiti per richiedere l’assegno di disoccupazione e a chi spetta

L’assegno può essere concesso a chi percepisce la Naspi da almeno quattro mesi; la sua durata è di sei mesi, prorogabile eventualmente per altre sei mensilità. Similmente ad altri sussidi di disoccupazione, il beneficio viene gradualmente ridotto nel caso in cui il soggetto non partecipi attivamente ad azioni di ricerca attiva del lavoro e si rifiuti di accettare offerte congrue con il suo profilo.

Come funziona l’assegno di ricollocazione?

L’assegno non viene concretamente pagato non alla persona, ma all’ente che le offre il servizio di assistenza  alla ricollocazione sul territorio. Come candidarsi a questa possibilità? Al termine del 4° mese di disoccupazione è l’Anpal (Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro) a inviare alla persona interessata una comunicazione che la informa di avere maturato il diritto all’assegno e la indirizza allo stesso portale (www.anpal.gov.it) per farne richiesta. A questo punto il soggetto può scegliere la sede dell’ente presso cui ricevere il servizio di assistenza e fissare un appuntamento; entro 7 giorni dalla richiesta l’assegno viene concesso o negato (con provvedimento motivato).

Gli aggiornamenti da conoscere

Come comunicato da PensioniOggi, l’agenzia per le politiche sul lavoro Anpal è in procinto di inviare una lettera o un sms a un primo bacino di 32mila lavoratori disoccupati percettori della Naspi, estraendoli a sorte dal proprio database. I disoccupati selezionati potranno in questo modo registrarsi sul portale ufficiale dell’Anpal e inoltrare la domanda per richiedere l’assegno e decidere a quale ente pubblico o privato affidare il proprio collocamento lavorativo. L’importante novità è che l’agenzia per il collocamento al lavoro sarà ricompensata solo in seguito dell’effettivo ricollocamento del lavoratore, potendo riscuotere l’intero importo dell’assegno se il lavoratore sarà assunto con un contratto di lavoro in apprendistato o a tempo indeterminato, mentre si ridurrà del 50% nel caso in cui venga stipulato un contratto di lavoro a termine superiore a sei mesi.

La delibera Anpal del 28 dicembre ha stabilito l’ammontare dell’assegno di disoccupazione: “da 1.000 a 5.000 euro in caso di risultato occupazionale che preveda un contratto a tempo indeterminato (compreso apprendistato); da 500 a 2.500 euro in caso di contratto a termine superiore o uguale a 6 mesi; da 250 a 1.250 euro per contratti a termine da 3 a 6 mesi (questi ultimi previsti solo nelle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia)”.

Per informazioni e assistenza telefonare al numero verde 800.000.039 dal lunedì al venerdì (ore 9-18) o scrivere all’indirizzo email info@anpal.gov.it.

In apertura: PublicDomainPictures/Pixabay.com

usa spari al concerto rap due morti

Usa, sparatoria al concerto rap: 2 morti e 2 feriti

news ambasciatore greco ucciso

Ambasciatore greco morto carbonizzato in Brasile: amante moglie confessa omicidio