in

Asselborn: «Salvini diffonde la lingua dell’odio e della divisione»

Il ministro degli esteri lussemburghese Jean Asselborn ha detto oggi che un fronte emergente tra l’Italia e l’Ungheria sta seminando “il linguaggio dell’odio e della divisione”. Le dichiarazioni del politico lussemburghese arrivano dopo che un video del suo alterco con Matteo Salvini sulla politica migratoria è diventato virale. «Ne ho avuto abbastanza – ha dichiarato Asselborn in un’intervista – Non puoi avere un tale linguaggio nelle riunioni dell’UE, non possiamo permetterlo. È il linguaggio dell’odio e della divisione» e non favorisce «un’atmosfera in cui ci sediamo insieme e cerchiamo soluzioni e compromessi».

Il filmato dello scontro sui migranti di Asselborn la scorsa settimana con il vice primo ministro italiano Matteo Salvini – pubblicato online con il titolo “Salvini stende Asselborn” – mostra il politico lussemburghese reagire alle osservazioni di Salvini. Il vicepremier italiano aveva asserito che il Lussemburgo vuole “nuovi schiavi” dall’Africa mentre lui vuole “Aiutare gli italiani a fare più figli”. Asselborn aveva risposto con l’esclamazione francese “Merde alors!”, letteralmente “merda, allora”. «Non mi interessa», ha detto Asselborn a proposito dello scambio avvenuto durante la riunione a porte chiuse, secondo quanto riferito dallo staff di Salvini. «Avrei detto lo stesso anche se avessi saputo di essere filmato», ha detto. Asselborn ha affermato che l’UE era sul punto di trovare un compromesso e ha parlato della sua preoccupazione per un “fronte” emergente tra Salvini e Orbán che «mira a rendere accettabili questo linguaggio e queste politiche nei confronti dei migranti».

Salvini, il giorno dopo lo scontro aveva commentato su Twitter: “Il ministro socialista del paradiso fiscale Lussemburgo, dopo aver paragonato i nostri nonni emigranti italiani ai clandestini di oggi, dopo aver interrotto un mio discorso urlando “merda”, oggi mi dà del “fascista”. Ma dico io, che problemi hanno in Lussemburgo?!? Nessun fascismo, soltanto rispetto delle regole. Se gli piacciono tanto gli immigrati che li accolga in Lussemburgo, in Italia ne abbiamo già accolti troppi. Buona domenica a tutti, cin cin”. La presidenza di turno austriaca del Consiglio dell’Unione europea non ha commentato la confidenzialità della riunione, commentando solo, secondo lo Spiegel, che “le persone non dovrebbero interrompersi a vicenda”. I leader dell’UE si riuniranno per un vertice informale incentrato sulle migrazioni mercoledì 19 e giovedì 20 proprio in Austria, a Salisburgo.

Leggi anche –> Governo: lo spettro del fallimento agita la base del M5S

Ricostruzione ponte Genova: il progetto “anti-Piano” sul blog di Beppe Grillo

Ticket sanitario verso abolizione, le parole della Ministra della Salute Beatrice Lorenzin

Legge di Bilancio 2019 bozza testo: riduzione ticket sanitario? Ecco come