in ,

Assenteismo a Sanremo: licenziati i primi 4 dipendenti pubblici

Si cominciano a concretizzare i primi provvedimenti per porre rimedio alla piaga dell’assenteismo nella pubblica amministrazione. Proprio oggi il sindaco Alberto Biancheri di Sanremo ha rivelato all’Ansa di aver autorizzato i primi quattro licenziamenti, a cui ne seguiranno “altri nei prossimi giorni”.

L’inchiesta, iniziata il 22 ottobre scorso, ha coinvolto complessivamente 200 persone che lavorano al Comune di Sanremo, portando all’arresto di 35 di esse. Tra i quattro licenziati, ci sono due messi notificatori e un operaio. “Un sistema scellerato”, così come è stato definito dal magistrato inquirente, che ha permesso ad alcuni dipendenti della pubblica amministrazione – solo per fare qualche esempio – di andare al mercato o in canoa durante l’orario lavorativo, timbrare per altri colleghi assenti, segnare la propria presenza nei giorni festivi superpagati senza essere al lavoro. Varie le accuse a carico degli indagati: dal falso in atto pubblico alla truffa aggravata e continuata ai danni dello Stato.

Entro il 20 febbraio, si concluderanno le audizioni dei dipendenti; non è da escludere che l’inchiesta porti a smascherare altri “furbetti da cartellino”.

In apertura: foto di Instantvise/Shutterstock.com

giosue ruotolo domiciliari

Omicidio Pordenone: Giosuè Ruotolo fa scena muta davanti agli inquirenti

Basket Italia torneo pre olimpico

Basket, qualificazioni Olimpiadi Rio 2016: Torino tra le sedi dei tornei