in

Assenteismo, scandalo all’ospedale di Salerno: sospesi 10 dipendenti

Sono 10 i dipendenti, tra infermieri e tecnici ospedalieri, che sono stati sospesi per un anno dal servizio presso l’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona di Salerno. Tutti gli indagati operavano nei reparti di Medicina Nucleare, Oncologia e alla Torre Cardiologica dell’ospedale salernitano.

Dopo più di un anno di indagini, la Guardia di Finanza ha accertato che i dipendenti, dopo aver timbrato (o fatto timbrare) il proprio cartellino personale, si allontanavano dal posto di lavoro per dedicarsi ad attività senza dubbio personali. Come l’infermiere che si era allontanato per sette volte in pochi giorni per recarsi al bar a giocare a carte. In altri casi, i dipendenti si ripresentavano addirittura la sera a timbrare il cartellino per riscuotere lo straordinario. In tutto, gli operatori sanitari dell’ospedale su cui sta indagando la Procura della Repubblica di Salerno sono ben 850.

Vincenzo Siano, Presidente nazionale dell’Opera Nazionale Mutilati e Invalidi civili ha annunciato che si costituirà parte civile nel processo contro i responsabili dello scandalo assenteismo. “E’ a poco disgustoso e allo stesso tempo sconcertante – ha affermato Siano -. Per questo ora ci poniamo tre quesiti: esistono  controlli interni al nosocomio salernitano? Chi ha il compito di monitorare e verificare il lavoro del personale? Quante persone erano a conoscenza di ciò che accadeva e hanno preferito tacere?“. Domande scomode alle quali si spera giunga una pronta risposta da parte delle autorità competenti.

Seguici sul nostro canale Telegram

teresa e trifone presunto killer

Omicidio Pordenone ultime news: l’indagato è un 26enne amico di Trifone

Formula 1 GP Monza 2016 gara

Formula 1, Gran Premio del Giappone: a Daniil Kvyat le seconde libere