in

Assunzioni Statali 2019, tutte le novità in arrivo su 13mila posizioni aperte: ecco cosa devi sapere (GUIDA COMPLETA)

Assunzioni Statali 2019 e tante altre novità in arrivo.  Contrasto dell’assenteismo attraverso sistemi di identificazione biometrica e videosorveglianza. Rilancio delle assunzioni con la possibilità di rimpiazzare al 100 per cento i dipendenti che vanno in pensione, che si aggiunge agli inserimenti che saranno avviati con la legge di Bilancio. E sempre in questo provvedimento uno stanziamento di circa un miliardo l’anno finalizzato ai rinnovi contrattuali per il triennio 2029-2021. La politica del nuovo esecutivo in materia di pubblico impiego inizia a delinearsi con il disegno di legge Concretezza approvato ieri in via definitiva dal Consiglio dei ministri – e collegato alla manovra finanziaria – e con la stessa legge di bilancio.

Assunzioni Statali 2019, tutte le novità in arrivo

Queste linee-guida sono poi richiamate nella manovra che contiene i relativi stanziamenti. Complessivamente i nuovi ingressi sono oltre 13 mila (e altri se ne potrebbero aggiungere nella versione definitiva della legge) su un arco di tempo variabile dal 2019 al 2024. Per le forze dell’ordine i nuovi posti sono quasi 6 mila. Di questi 1.043 dovrebbero scattare già nel 2019, divisi tra 389 persone nella Polizia di Stato, 427 nei Carabinieri e 227 nella Guardia di Finanza. Si aggiungono poi 1.300 assunzioni nella Polizia penitenziaria e 1.500 nei vigili del Fuoco (di cui 850 previsti nel 2019).

Assunzioni Statali 2019: cosa c’è da sapere

Sempre nella legge di bilancio sono poi specificate le modalità con cui dovranno avvenire le assunzioni, una volta terminato lo scorrimento delle attuali graduatorie: l’indicazione, -escluse situazioni particolari – è quella di concorsi unici organizzati dal Dipartimento della Funzione pubblica in relazione a figure professionali omogenee. L’idea è che poi le varie amministrazioni attingano a questi concorsi evitando di organizzarne in proprio.

Solo 2 anticipazioni ultima puntata del 26 ottobre 2018: ecco cosa succederà oggi

Ultimi sondaggi elettorali, Emg Acqua: percentuali dei partiti se si votasse oggi