in ,

Asti 30enne segregata e violentata per 24 ore: due arresti

Asti ultime notizie: 24 ore da incubo per una ragazza di 30 anni picchiata e violentata da due uomini di origine tunisina. I dettagli di questa vicenda sono sconcertanti: dopo essere stata rapita e segregata in uno scantinato di Asti, dove i suoi aguzzini l’avrebbero legata a una brandina con il cavo di un telefono, la donna è stata ripetutamente stuprata.

TUTTE LE NOTIZIE DI CRONACA SU URBANPOST, LEGGI

Secondo la ricostruzione, la donna è stata liberata dalla forze dell’ordine grazie a un messaggio che sarebbe riuscita ad inviare a un’amica via WhatsApp: “Mi hanno rapita, aiutatemi”, questa la drammatica richiesta d’aiuto che è riuscita a lanciare.

Potrebbe interessarti anche: Austria esplosione in impianto gas: un morto e diversi feriti

La vittima avrebbe un passato da tossicodipendente, i due uomini autori di tale barbarie sono stati arrestati. Gravissime le accuse a loro carico: sequestro di persona, violenza sessuale e lesioni. I fermati, si è appreso, sarebbero entrambi pregiudicati con precedenti per spaccio di droga, che probabilmente la vittima aveva frequentato nel suo passato da tossicodipendente. Ci sarebbe anche un terzo indagato, sempre tunisino, presunto complice degli arrestati.

Seguici sul nostro canale Telegram

Aida Yespica fidanzato: “Mi sono lasciata con Geppy Lama”

Lavoro in Italia: a Rossano Calabro il presepe con i tre “Re Magi precari”