in ,

Attaccato da uno squalo nell’oceano: Elio Canestri promessa del surf muore a tredici anni

Elio Canestri appena tredicenne, ma già famosa star del surf è stato sbranato da uno squalo, mentre con la sua tavola si trovava a cavalcare le onde di fronte all’Isola francese di Reunion, nell’Oceano Indiano vicino al Madagascar. La tragedia si è consumata domenica scorsa, 12 aprile in un tratto dell’Oceano che era stato interdetto dalle autorità dell’Isola, proprio per i ripetuti attacchi di squali che si erano verificati negli ultimi quattro anni, di cui sette mortali.

Il giovanissimo Canestri di nazionalità francese, in barba al divieto, con altri suoi amici si è addentrato nella zona di Cap Homard davanti la costa occidentale dell’isola quando all’improvviso è scomparso alla vista dei suoi compagni. Il tredicenne è stato attaccato da un “bull shark”, conosciuto anche come squalo zambese, mediamente lungo sui 2,5 metri che frequentemente attacca l’uomo, in quanto ama nuotare nei fondali bassi. Il ragazzo è stato soccorso tempestivamente, ma per lui non c’è stato nulla da fare, lo squalo gli ha tranciato le braccia e le gambe.

I compagni sotto shock per l’accaduto sono supportati da uno psicologo. Mentre sulla spiaggia centinaia di persone si sono affollate incredule, per un ultimo saluto ad un giovane ragazzo che prometteva un brillante futuro nel mondo del surf

Nata e cresciuta in Sicilia. Studi classici e giuridici, lettrice appassionata di poesie e letteratura. Convinta sostenitrice che esiste una seconda possibilità in ogni campo anche per l'Italia.

ragazzo di 20 anni uccide la madre a Verona

Dramma familiare a Verona: 20enne uccide la madre, ferisce il padre e tenta il suicidio

Android Lollipop

Aggiornamento Android Lollipop 5.0, 5.0.1, 5.0.2, 5.0.3, 5.1 e 5.1.1 in arrivo per Samsung Galaxy S4, Moto G, One M9 e Xperia Z2