in

Attacchi di panico: 10 cose da fare per fermarli

Gli attacchi di panico insorgono sempre nei momenti inaspettati, nel pieno della giornata o anche in un momento che dovrebbe essere dedicato al totale relax. Il loro punto di forza è, infatti, l’effetto sorpresa. Ci sono, però, alcuni accorgimenti che possiamo prendere per riuscire a sedarli e a ritrovare la pace. Ecco 10 azioni da compiere quando veniamo colti da un attacco di panico.

[button_1 text=”Scopri%20di%20più%20sugli%20Attacchi%20di%20Panico” text_size=”32″ text_color=”#000000″ text_bold=”Y” text_letter_spacing=”0″ subtext_panel=”N” text_shadow_panel=”Y” text_shadow_vertical=”1″ text_shadow_horizontal=”0″ text_shadow_color=”#ffff00″ text_shadow_blur=”0″ styling_width=”40″ styling_height=”30″ styling_border_color=”#000000″ styling_border_size=”1″ styling_border_radius=”6″ styling_border_opacity=”100″ styling_shine=”Y” styling_gradient_start_color=”#ffff00″ styling_gradient_end_color=”#ffa035″ drop_shadow_panel=”Y” drop_shadow_vertical=”1″ drop_shadow_horizontal=”0″ drop_shadow_blur=”1″ drop_shadow_spread=”0″ drop_shadow_color=”#000000″ drop_shadow_opacity=”50″ inset_shadow_panel=”Y” inset_shadow_vertical=”0″ inset_shadow_horizontal=”0″ inset_shadow_blur=”0″ inset_shadow_spread=”1″ inset_shadow_color=”#ffff00″ inset_shadow_opacity=”50″ align=”center” href=”https://urbanpost.it/attacchi-di-panico-un-aiuto-concreto”/]

Cercare una posizione comoda: la prima cosa da fare è sederci, trovare un luogo confortevole, che sia la poltrona in soggiorno o il letto in camera. La prima azione da compiere è quella che ci permettere di avere attorno a noi un ambiente non ostile.

Allentare i vestiti: gli attacchi di panico sono caratterizzati da una sensazione di soffocamento, tachicardia, mancanza di respiro. Un’azione che possiamo compiere per cercare di sentirci più liberi è quella di sbottonare la camicia, togliersi la cintura o anche solo aprire le finestre.

Controllare la respirazione: come ben sapete, gli attacchi di panico modificano il nostro modo di respirare, il rischio è di cadere in iperventilazione, svenire o comunque provare un forte disagio con giramenti di testa e confusione generale. In questi casi è bene effettuare dei respiri corti e superficiali, devono essere regolari, senza forzature.

–>CLICCA QUI SE VUOI APPROFONDIRE L’ARGOMENTO SUGLI ATTACCHI DI PANICO

–>SEGUICI ANCHE SULLA PAGINA UFFICIALE FACEBOOK: ATTACCHI DI PANICO, UN AIUTO CONCRETO

Massaggiare: un altro gesto da compiere durante gli attacchi di panico è massaggiare le zone interessate o che hanno la capacità di rendere un innocuo dolore, una forte paranoia. Se provate dolore al petto, formicolio al braccio, mal di testa, è bene praticare un massaggio con le mani, leggero, non forzato. Il gesto che farete dovrà avere come significato quello di mandare letteralmente via la paura.

Parlare con se stessi: potrebbe sembrare complicato, ma in realtà non lo è affatto. Parlate a voi stessi, ditevi che è solo passeggero, che tutto finirà presto e non c’è nulla di cui dovervi preoccupare. Concentratevi sul suono della vostra voce, sulle vostre parole e fate emergere la paura, come se doveste gettarla via, lontano da voi.

Arrendersi alle proprie emozioni: se sentite la necessità di arrabbiarvi, tirare un pungo in un cuscino, dire frasi inappropriate, fatelo. Vale lo stesso per emozioni meno dinamiche, come la tristezza; sentite il bisogno di piangere? Fatelo, attraverso l’atto fisico, l’attacco di panico si sgonfia diluendosi nell’aria.

Non scappare: che vi troviate a casa vostra, al supermercato, al lavoro, o in un qualsiasi altro luogo, non dovete fuggire. Inconsciamente il rischio è quello di associare quel luogo al vostro attacco di panico, l’effetto collaterale sarà dunque quello di rivivere la situazione ogni volta che vi tornate.

Fare una passeggiata: gli attacchi di panico scatenano una fortissima tensione nel nostro corpo, una forza che in qualche modo tenta di uscire. Un modo per riuscire a controllarla è farsi una lunga passeggiata, magari in un parco, immersi nella natura, lontani dai forti rumori.

Assumere una bevanda: bere un tè caldo, ad esempio, può aiutare a rilassarvi. Concentrarsi su un’azione specifica in modo intenso, può aiutarvi a superare l’attacco di panico con la distrazione: guardare la televisione, preparare da mangiare, giocare a carte, qualsiasi cosa è utile.

Sfruttare i propri sensi: gli attacchi di panico hanno la capacità di annebbiare la mente. Noi possiamo tornare a vedere in maniera lucida se, ad esempio, concentriamo il nostro sguardo su un paesaggio piacevole oppure se ascoltiamo una canzone che amiamo. Anche il tatto o gli odori possono essere una fonte di distrazione efficace.

Photo Credit: gguy/Shutterstock.com

michelle hunziker

Michelle Hunziker e Aurora Ramazzotti: “Incinte insieme”, il loro sogno

come pulire argento, come pulire argento ossidato, come pulire argento annerito, come lucidare argento, come pulire argento con bicarbonato, argento 925 come pulirlo,

Come pulire l’argento ossidato e annerito: metodi naturali fai da te