in ,

Attacchi di panico: cosa succede nel cervello di una persona ansiosa durante una crisi?

Sono circa 10 milioni gli italiani che sperimentano gli attacchi di panico e, secondo gli psicologi, potrebbe diventare uno dei mali principali del nuovo secolo nei prossimi anni. Sempre più persone ne soffrono e sempre più studi cercano di fare luce sui meccanismi e sulle cause che scatenano crisi d’ansia. La domanda delle domande, infatti, è sempre una: cosa succede nel cervello di una persona ansiosa durante una crisi?

[button_1 text=”Scopri%20di%20più%20sugli%20Attacchi%20di%20Panico” text_size=”32″ text_color=”#000000″ text_bold=”Y” text_letter_spacing=”0″ subtext_panel=”N” text_shadow_panel=”Y” text_shadow_vertical=”1″ text_shadow_horizontal=”0″ text_shadow_color=”#ffff00″ text_shadow_blur=”0″ styling_width=”40″ styling_height=”30″ styling_border_color=”#000000″ styling_border_size=”1″ styling_border_radius=”6″ styling_border_opacity=”100″ styling_shine=”Y” styling_gradient_start_color=”#ffff00″ styling_gradient_end_color=”#ffa035″ drop_shadow_panel=”Y” drop_shadow_vertical=”1″ drop_shadow_horizontal=”0″ drop_shadow_blur=”1″ drop_shadow_spread=”0″ drop_shadow_color=”#000000″ drop_shadow_opacity=”50″ inset_shadow_panel=”Y” inset_shadow_vertical=”0″ inset_shadow_horizontal=”0″ inset_shadow_blur=”0″ inset_shadow_spread=”1″ inset_shadow_color=”#ffff00″ inset_shadow_opacity=”50″ align=”center” href=”https://urbanpost.it/attacchi-di-panico-un-aiuto-concreto”/]

I più recenti studi, così come i ricercatori interessati al caso, negli ultimi anni si sono concentrati sulle possibili cause degli attacchi di panico. È stato identificato un organo, l’Amigdala, posto in entrambi gli emisferi cerebrali e dotato di una forma simile a una mandorla: grazie all’Amigdala siamo in grado di immagazzinare le situazioni di pericolo, questa caratteristica ci consente una risposta immediata nelle situazioni a rischio. Nelle persone che soffrono di ansia e attacchi di panico, questa struttura cerebrale non funziona come dovrebbe.

->SEGUICI ANCHE SULLA PAGINA UFFICIALE FACEBOOK: ATTACCHI DI PANICO, UN AIUTO CONCRETO

L’Amigdala è preposta anche al controllo della memoria emozionale: elabora stimoli esterni e produce una risposta efficace. Per questo motivo, in una situazione di forte stress, questo organo rilascia alcuni specifici ormoni, come l’adrenalina, capaci di aumentare i battiti cardiaci. Gli esperti hanno definito gli attacchi di panico come ipersensibilità dell’Amigdala. È per questo motivo che, oltre ai metodi da adottare in caso di crisi, esistono i farmaci che vengono utilizzati per la gestione di questi disturbi: l’obiettivo è infatti quello di riequilibrare la situazione a livello biochimico. Inoltre, è possibile rivolgersi a uno specialista, come uno psicologo, uno psicoterapeuta o uno psichiatra, che sapranno indicare il percorso clinico più efficace.

[dicitura-articoli-medicina]

Javier Pastore del PSG

Calciomercato Juventus: Pastore pazza idea? Lo scenario attuale

6 ragazzi trovati morti in casa in baviera

Baviera, ragazzi trovati morti in casa: news causa morte, l’agghiacciante indiscrezione