in ,

Attacchi di panico: la psilocibina potrebbe combattere ansia e depressione

Su alcune sostanze psicotrope, come la marijuana, vi è molto pregiudizio anche se negli ultimi anni l’uso terapeutico sembra sempre più vicino e attuabile anche in Italia. Un recente studio ha evidenziato gli effetti positivi della Psilocibina, un’altra sostanza psicoattiva contenuta questa volta in alcune varietà di funghi detti ‘allucinogeni’, su pazienti oncologici affetti da depressione, ansia e attacchi di panico. Ecco cos’è emerso dagli ultimi studi in proposito.

[button_1 text=”Scopri%20di%20più%20sugli%20Attacchi%20di%20Panico” text_size=”32″ text_color=”#000000″ text_bold=”Y” text_letter_spacing=”0″ subtext_panel=”N” text_shadow_panel=”Y” text_shadow_vertical=”1″ text_shadow_horizontal=”0″ text_shadow_color=”#ffff00″ text_shadow_blur=”0″ styling_width=”40″ styling_height=”30″ styling_border_color=”#000000″ styling_border_size=”1″ styling_border_radius=”6″ styling_border_opacity=”100″ styling_shine=”Y” styling_gradient_start_color=”#ffff00″ styling_gradient_end_color=”#ffa035″ drop_shadow_panel=”Y” drop_shadow_vertical=”1″ drop_shadow_horizontal=”0″ drop_shadow_blur=”1″ drop_shadow_spread=”0″ drop_shadow_color=”#000000″ drop_shadow_opacity=”50″ inset_shadow_panel=”Y” inset_shadow_vertical=”0″ inset_shadow_horizontal=”0″ inset_shadow_blur=”0″ inset_shadow_spread=”1″ inset_shadow_color=”#ffff00″ inset_shadow_opacity=”50″ align=”center” href=”https://urbanpost.it/attacchi-di-panico-un-aiuto-concreto”/]

Spesso, i pazienti oncologici accusano anche problemi legati alla depressione, all’ansia e alla manifestazione di attacchi di panico. Questo problema, spesso, si protrae anche dopo la guarigione. Dato che gli antidepressivi, in molti casi, non avevano un’efficacia rilevante, negli anni ’60 sono stati avviati alcuni studi sulla Psilocibina, principio attivo che causa effetti allucinogeni ed è contenuta in alcune varietà di funghi. Purtroppo gli studi, soprattutto per ragioni politiche, vennero abbandonati, ma negli ultimi anni alcuni ricercatori della John Hopkins University di Baltimora e del NYU Langone Medical Centre di New York, hanno rimesso mano alle ricerche conducendo un esperimento su 80 pazienti.

Ad alcuni soggetti è stata somministrata Psilocibina, mentre ad altri una sostanza paragonabile a un semplice placebo a cinque settimane di distanza l’una dall’altra. In un secondo test, ad alcuni è stata somministrata sempre la Psilocibina, mentre ad altri della vitamina B3. L’esperimento è stato condotto in doppio cieco, ovvero né pazienti né medici sapevano il contenuto della dose somministrata. Alcuni placebo, inoltre, erano in grado di donare alcuni effetti simili al principio attivo, ma senza effetti allucinogeni. Ai pazienti è stato poi chiesto di raccontare la loro esperienza e le loro sensazioni sia fisiche che emotive.

Dai dati è emerso come ai pazienti ai quali era stata somministrata Psilocibina, fossero diminuiti notevolmente i sintomi della depressione, dell’ansia e anche gli attacchi di panico. Il principio attivo ha indotto i pazienti ad avere più ottimismo, buon umore e accettazione con effetti visibili anche a distanza di 6 mesi. Non sono stati evidenziati effetti collaterali. Non si sa ancora per quali motivi la Psilocibina sia in grado di donare certi effetti e saranno ancora molti i test da effettuare prima di poter capire bene ogni meccanismo e, magari, trovare un farmaco più utile contro depressione, ansia e attacchi di panico.

[dicitura-articoli-medicina]

Dieta mediterranea e false credenze sul cibo i miti da sfatare

Dieta mediterranea: false credenze sul cibo, 7 miti da sfatare

Ponte dell'Immacolata 2016 dove andare in Italia

Ponte dell’Immacolata 2016 in Italia: eventi, mostre, sagre e idee last minute