in ,

Attacco terroristico a Parigi: al teatro Bataclan 100 ragazzi presi in ostaggio e uccisi uno alla volta, testimonianze shock

Il teatro Bataclan di Parigi, in cui si stava tenendo un concerto rock, in un’autunnale serata parigina si trasformato in un luogo in cui si è consumata una carneficina. Secondo le testimonianze dei giovani spettatori del concerto del gruppo Eagles of Death Metal, il locale era gremito, i ragazzi ballavano, bevevano e si stavano divertendo. Ad un tratto nel mezzo di una canzone della band, tre terroristi hanno fatto ingresso nella sala orientaleggiante del Bataclan e armati di Kalashinikov a volto scoperto prendono il controllo del pubblico.

All’inizio, i terroristi, giovani come i ragazzi che assistevano al concerto, hanno sparato in aria al grido “Allah è grande”. Un ragazzo sopravvissuto ha raccontato: “Una canzone degli Eagles of Death Metal stava per finire, quando ho sentito dei rumori, come l’esplosione di un petardo. Ho visto il cantante che si toglie la chitarra. Poi c’era anche un ragazzo armato di un’arma automatica, spara in aria”. Le notizie durante la notte si sono rincorse frammentarie, un altro ragazzo ha aggiunto: “Siamo riusciti a fuggire, c’era sangue dappertutto, hanno tirato con un fucile a pompa sulla folla”. Dentro il teatro si trovava anche un giornalista di Europe 1, Julien Pearce che ha riportato: “Hanno cominciato a sparare alla cieca sulla folla”.

Mentre i terroristi erano dentro il teatro Bataclan, fuori una piccola folla di persone ha sentito dei colpi di arma da fuoco, delle raffiche. Prima dell’intervento delle teste di cuoio francesi, i terroristi mettono in fila gli ostaggi e cominciano a giustiziarli uno alla volta. Qualcuno riesce miracolosamente a scappare e riferisce: “Tutti si sono buttati a terra, quelli continuavano a sparare, era un inferno”. I terroristi hanno ricaricato le armi e hanno continuato a uccidere per almeno dieci minuti. Verso la mezzanotte il blitz dei militari mette fine all’inferno, i tre terroristi abbattuti, ma per i ragazzi rimasti intrappolati nel teatro non c’è più nulla da fare. All’una di notte nel teatro è arrivato il presidente francese François Hollande e il primo ministro Valls per rendersi conto della tragedia.

Il cordoglio dei Vip

Parigi sotto attacco: i Vip di tutto il mondo pregano per i francesi

mostra mercato Bologna 2015

FestAntica 2015 a Bologna: eventi, shopping e spettacoli gratuiti, aspettando il Natale