in ,

Attentati Bruxelles: #OpenHouse è l’hashtag della solidarietà

E’ #OpenHouse l’hashtag della solidarietà a Bruxelles; su ispirazione di quanto accaduto solo pochi mesi fa a Parigi, anche in Belgio i cittadini di Bruxelles usano i social network per diffondere la propria volontà di aiutare chi è stato colpito dagli attentati alla metro e all’aeroporto della città, rivendicati dall’Isis.

Tra gli hashtag trend topic su Twitter c’è infatti proprio #OpenHouse che prendere spunto da quello fin troppo recente usato durante gli attentati di Parigi #PorteOuverte. Insomma le porte delle case dei cittadini belga sono aperte per offrire alloggio, qualcosa da mangiare o semplicemente un po’ di solidarietà a chi oggi è stato colpito dagli attentati di Bruxelles.

>>> Tutti gli aggiornamenti sugli attentati di Bruxelles <<<

Malgrado le 32 vittime fino ad ora accertate, gli innumerevoli feriti e l’Europa tutta colpita nuovamente al cuore con gli attentati alla metro e all’aeroporto di Bruxelles, i cittadini belga si stringono e offrono il meglio di sé: la solidarietà. A tutti coloro che sono rimasti bloccati nella capitale belga a causa di cancellazioni dei voli o del caos che si è creato in città a causa degli attentati e non hanno altro luogo dove andare sono aperte quindi le porte delle case dei cittadini belga.

Credit Foto: KieferPix / Shutterstock

Sebastien Bellin

Attentati Bruxelles, ferito l’ex cestista dell’Aurora Jesi Sebastien Bellin

sorprese uova di cioccolato

Uova di cioccolato: perché le sorprese fanno bene ai bambini