in ,

Attentati Isis: Lione, Tunisia e Kuwait cosa sta succedendo? Giornata del terrore

Ad inaugurare la giornata del terrore è stato l’attentato avvenuto a Lione, in Francia, stamane. Il gruppo terroristico che tutti hanno imparato a temere, l’Isis, ha lasciato la sua truculenta firma mediante una testa decapitata appesa tra due bandiere con scritte arabe. E mentre il presidente Hollande parla prontamente alla nazione intimando i cittadini a non cedere alla paura arrivano altre notizie di attentati a poche ora di distanza.

LEGGI TUTTO SUGLI ATTENTATI DELL’ISIS

Tragedia in Kuwait dove, secondo le prime notizie frammentarie, sarebbero confermati 16 morti e 50 feriti, ma si tratta di un bilancio incerto e provvisorio. L’esplosione è avvenuta nella moschea sciita Shia Imam Sadiq di Kuwait City, per mano di un commando suicida che ha agito subito dopo la preghiera alla presenza di circa 2mila persone. Anche in questo caso l’attentato è stato rivendicato dall’Isis.

Le notizie più confuse e incerte arrivano dal terzo obiettivo della giornata, viene da dire “finora”. In Tunisia è stato confermato un attacco presso un resort turistico a Sousse. Secondo le prime fonti sotto scacco sarebbe finito l’Hotel Imperial Marhaba: due gli attentatori, uno arrestato e uno ucciso dalla polizia. Pare che le vittime siano almeno 27, quasi tutti turisti fra cui diversi inglesi e tedeschi.

Strage Sousse ultime news

Attentato Tunisia: almeno 27 morti fra cui turisti stranieri

attentato isis

Attentato terroristico Isis alla moschea di Kuwait City: il racconto dei sopravvissuti