Vai al contenuto
Home » Home » Attentati Parigi, bloccata Francia – Germania: il momento dello sparo allo Stade de France

Attentati Parigi, bloccata Francia – Germania: il momento dello sparo allo Stade de France

14/11/2015 01:38 - Aggiornamento 14/11/2015 07:46

Parigi è nel panico, la Francia è in ginocchio. Tre attentati, tutti nello stesso momento, in contemporanea, quasi cronometrati. E’ la rivendicazione dell’Isis dopo l’attentato francese in Siria. Teatri del macabro scenario il teatro Bataclan, dove ci sono circa cento morti, e lo Stade de France, dove era in corso la partita amichevole fra la Francia e la Germania.

Un kamikaze ha seminato il panico all’esterno dello stadio, causando la morte di circa trenta persone. Lo scoppio delle granate è stato avvertito all’interno dello stadio sia dai tifosi che dai calciatori, i quali, però, hanno continuato a giocare fino al termine del primo tempo. Alcuni tifosi iniziavano ad abbandonare lo stadio, altri si sono riversati sul campo per cercare protezione. I terroristi, protagonisti al Bataclan, sono stati uccisi, mentre quelli dell’attentato allo Stade de France sono ancora in libertà.

La situazione resta delicata: la polizia francese ha creato un cordone per le vie dei quartieri colpiti, ma la gente continua a vivere in una situazione di panico. I terroristi, che hanno colpito allo Stade de France, potrebbero essere ancora attivi e molto pericolosi.