in ,

Attentato a Bruxelles: rilasciato il primo sospettato

L’indiziato numero uno dell’attentato avvenuto ieri 24 maggio nel museo ebraico di Bruxelles è stato rilasciato in giornata: l’uomo, sospettato di essere coinvolto perché la sua automobile si era allontanata subito dopo la sparatoria, è stato giudicato un semplice testimone.

elezioni europee 2014

Intanto salgono a quattro le vittime dell’attentato: dopo la volontaria francese e la coppia di turisti israeliani morti sul colpo, non ce l’ha fatta neanche il 25enne belga, addetto all’accoglienza nel museo, che era apparso da subito in condizioni estremamente critiche.

Ora la polizia belga è alla ricerca di un uomo “armato e ben preparato”, che molto probabilmente ha agito da solo allontanandosi a piedi dal luogo dell’attentato. Parallelamente si cerca di far luce sulle motivazioni che hanno spinto agli omicidi: l’ipotesi più accreditata è quella di un attacco antisemita, ma non vengono escluse altre piste. Secondo Abraham Ghighi, rabbino della capitale belga, l’attentato sarebbe avvenuto in concomitanza con le Elezioni europee per influenzarne l’esito.

(fonte: La Repubblica; immagine tratta da Giornalettismo.com)

 

 

nuovi giudici XFactor 8

X Factor 8, Victoria Cabello nuovo giudice insieme a Fedez, Mika e Morgan

MERCEDES AMG PETRONAS Nico Rosberg facebook

Stasera in Tv: la differita del Gran Premio di Monaco, l’ultima puntata di “Che tempo che fa” e un piccolo capolavoro di Woody Allen “Midnight in Paris”