in ,

Attentato a Nizza, 84 morti e 100 feriti: Hollande conferma matrice terroristica

Il Lungomare di Nizza, la celebre Promenade des Anglais, ieri sera intorno alle 23 si è trasformato in un tetro di morte, sangue e disperazione: un camion si è scagliato sulla folla mentre erano in corso i festeggiamenti per la festa nazionale del 14 luglio, la presa della Bastiglia.

Tantissime persone presenti, intente ad ammirare i fuochi d’artificio, numerosi i bambini, quando all’improvviso il mezzo pesante ha percorso ad una velocità di circa 80 km orari un centinaio di metri ed ha fatto strage di presenti. Chi era alla guida del camion sparava all’impazzata contro la gente terrorizzata e attonita. Il bilancio ufficiale provvisorio parla di almeno 84 morti (tra loro numerosi bambini) e circa 100 feriti gravi.

Alla guida del camion un uomo, un 31enne tunisino di nazionalità francese, braccato dalle forze di polizia accorse immediatamente sul posto, che hanno bloccato la sua folle corsa, uccidendolo. Sembra dalle prime indiscrezioni che fosse un soggetto già noto alle forze dell’ordine, ma per piccoli reati non legati al terrorismo. Il presidente francese Hollande, piegato dallo shock per quanto accaduto, ha dovuto ammettere: “Si tratta di un attacco terroristico, è innegabile. La Francia è stata colpita ancora una volta dai terroristi islamisti, nel giorno della sua festa nazionale”. Prorogato lo stato di emergenza per allarme terrorismo, che avrebbe dovuto interrompersi proprio in questi giorni.

bimba rumena uccisa news indagini

Quarto Grado stasera anticipazioni: puntata speciale, I Documenti

Twitter 280 caratteri

Buon compleanno Twitter! 10 anni di social network dal lontano 15 luglio 2006