in ,

Attentato ad Ankara: le immagini dopo l’esplosione, e il futuro della Turchia

La Turchia è ad un bivio. Iniziare finalmente dei reali colloquio di pace con il partito dei curdi o prepararsi ad un escalation di violenze senza precedenti. L’attentato di questa mattina aveva come chiaro obiettivo non solo gli esponenti del partito filo curdo, ma anche quell’ala della popolazione turca dichiaratasi pro – curdi.

Un attentato che mette ancora più in pericolo la già instabile situazione politica e sociale nella quale la Turchia va annaspando da qualche anno. Lo scoppiò della guerra siriana quattro anni fa, e l’arrivo dell’Isis hanno messo la Turchia in una posizione di perenne pericolo. Se da un lato la rivoluzione dei cugini siriani aveva fatto piacere al primo ministro Erdogan, contento di liberarsi di Assad, dall’altra parte, l’arrivo dell’Isis e il dietro front dell’occidente in merito alla questione della deposizione del presidente siriano hanno fatto entrare Erdogan, e la Turchia, in un pericoloso doppio gioco dal quale potrebbe essere difficile uscire.

A complicare la situazione della Turchia sullo scacchiere internazionale è arrivato l’inaspettato attentato terroristico di questa mattina. Un attentato, che potrebbe mettere ancora più a rischio la sicurezza interna della Turchia, già afflitta dalle molti fazioni, e gruppi politici intenti a voler prendere il potere. Ora Erdogan dovrà decidere se continuare a voltare le spalle all’Europa e agli Stati Uniti, sostenendo senza tregua l’Isis e alimentando l’estremismo islamico, o provare a risolvere i problemi che da anni affliggono una Turchia caratterizzata da contrasti multi etnici che potrebbero sfociare in una pericolosa strada senza ritorno.

tendenze moda autunno 2015, intimo che piace agli uomini, intimo femminile, intimo da indossare,

Tendenze moda autunno 2015: l’intimo che piace agli uomini

tagli capelli tendenze 2015, hairstyle 2015

Tagli capelli tendenze 2015, 3 hairstyle perfetti per l’inverno