in ,

Attentato Bangkok, una rete di persone dietro la strage: diffuso identikit del giovane con la maglietta gialla

“Una rete di persone” dietro l’attentato di lunedì in un santuario di Bangkok: questa la notizia che circola tra i media thailandesi dopo le dichiarazioni del capo della Polizia, Somyot Poompanmoung.

Il giovane con la maglietta gialla ripreso in un video sgranato non sarebbe l’unico attentatore: sui social media ha destato particolare attenzione il comportamento di un secondo giovane che indossava una maglietta rossa ripreso nello stesso video che mostra l’attentatore intento ad abbandonare uno zainetto all’interno del santuario Erawan. Nessuna certezza, quindi, ma la convinzione che dietro l’attentato ci sia una rete di terroristi. Intanto, comunque, la polizia ha diffuso l’identikit dell’attentatore con la maglietta gialla: occhiali, capelli neri, presumibilmente thailandese.

La polizia e il governo hanno quindi offerto una ricompensa di un milione di baht a chiunque fornisca informazioni sull’attentatore che ha provocato 20 vittime e 123 feriti. Infine, nonostante anche ieri un’altra bomba sia scoppiata su un molo, oggi è stato riaperto il santuario Erawan e gli agenti della polizia fanno sapere che la statua venerata all’interno del luogo di culto ha fortunatamente riportato solo danni di lieve entità.

 

Calciomercato Inter News

Calciomercato Juventus News: Pastore e Vazquez i contatti per la trequarti

paper mask emma

Emma Marrone, su Instagram il segreto di bellezza che impazza tra le stars