in ,

Attentato Berlino news: autista polacco provò a deviare il tir

L’attentatore di Berlino è ricercato in tutta Europa: dopo che ieri sera l’Isis ha rivendicato la strage compiuta la sera del 19 dicembre ai mercatini di Natale, non vi sono più dubbi sul fatto che si sia trattato di un attacco di matrice terroristica.

Scagionato dalla prova del Dna, il 23enne pachistano arrestato nella immediatezza della strage, e ritenuto in un primo momento il presunto responsabile dell’attentato che ha causato la morte di 12 persone (tra cui molto probabilmente anche la nostra connazionale, Fabrizia di Lorenzo, al momento ancora ufficialmente dispersa) e 48 feriti, ieri sera è stato rimesso in libertà “per insufficienza di prove”.

Le indagini della polizia tedesca ripartono dunque da zero. Il terrorista di Berlino è ricercato in tutta la Germania e in Europa. Intanto emergono nuove indiscrezioni sulla dinamica dei fatti, sui tragici momenti che hanno preceduto il devastante impatto del tir sulla folla che sostava nelle bancarelle dei mercatini, intenta ad acquistare i regali di Natale. Secondo Bild Die Ziet che citano fonti investigative, infatti, la prima vittima dell’attentato sarebbe stato proprio il 37enne autista polacco del camion preso in ostaggio.

L’uomo sarebbe stato ancora vivo nel momento in cui l’autoarticolato si è scagliato sulla folla a fari spenti e alla velocità di 80 km/h. Sarebbe stato ucciso a coltellate dal terrorista, e fino all’ultimo avrebbe cercato di impedirgli di compiere la strage cercando di deviare il tir. A provarlo le diverse ecchimosi rinvenute sul suo cadavere e i segni inconfutabili di una colluttazione a colpi di coltello finita a colpi di pistola.

Eros Duets 2017

Eros Ramazzotti scaletta concerto Milano: ecco la set-list del Perfetto World Tour

Diretta Bayern Monaco-Inter dove vedere in tv e streaming

Dove vedere Inter – Lazio, Rojadirecta info: orario diretta tv e streaming gratis Serie A