in ,

Attentato di Capodanno a Istanbul: cosa si sa del killer che ha ucciso 39 persone

Sono ancora frammentarie le informazioni sul killer che nella notte di Capodanno 2017 ha fatto una vera e propria strage a Istanbul, aprendo il fuoco all’interno del Reina Club, un famosissimo locale nel centro della città turca nella zona europea della città, molto frequentato dagli stranieri. Il bilancio ancora parziale parla di 39 morti e 69 feriti.

Al momento non è chiaro nemmeno se l’attentatore abbia agito da solo, oppure se si sia trattato di un attacco condotto da un commando. Secondo fonti ufficiali della polizia turca l’attentatore sarebbe uno solo, ma testimoni e media locali parlano di più assalitori, un vero e proprio commando insomma che avrebbe preso d’assalto il Reina Club, usando abiti da Babbo Natale.

Uno degli assalitori avrebbe quindi aperto il fuoco contro le guardie giurate all’ingresso del locale, per poi indirizzarsi verso i tavolini del night club sparando all’impazzata. Alcune persone si sarebbero gettate nelle acque gelide del Bosforo per sfuggire alla carneficina che ha causato, al momento, 69 vittime.

In questi minuti le autorità turche sono impegnate in una  gigantesca caccia all’uomo e non rilasciano dichiarazioni. Molti commentatori parlano apertamente di terrorismo, indicando nell’Isis il più probabile mandante di questa nuova strage. Il ministro degli Interni turco Süleyman Soylu ha confermato il numero di morti e feriti nell’attacco, ma non ha fatto alcuna ipotesi su mandanti ed esecutori della strage.

Bambi Disney

Tyrus Wong morto: il disegnatore di Bambi aveva 106 anni

STALKER ALBERTO STASI

Omicidio Garlasco news Dna sotto unghie: ci sarà revisione processo?