in ,

Attentato Isis in Francia ultime news: terrorista fece selfie con testa mozzata

Dopo essersi introdotto all’interno della fabbrica di gas Air Products, sita a Saint-Quentin-Fallavier, l’uomo accusato dell’attacco terroristico di venerdì a Lione, avrebbe compiuto un gesto agghiacciante: si sarebbe fatto un selfie con il corpo decapitato del suo datore di lavoro, la cui testa mozzata è stata poi appesa ed esposta nei cancelli della fabbrica alla stregua di trofeo e ‘marchiata’ con una bandiera dell’Isis.

A riferire la macabra scoperta le autorità francesi impegnate nelle indagini. Yassine Salhi (questo il nome dell’attentatore), che si trova in carcere a Lione ma a breve sarà trasferito a Parigi, è sotto torchio da giorni ma non parla. Solo da qualche ora – stando alle ultime indiscrezioni – avrebbe iniziato a rilasciare alcune dichiarazioni, raccontando alla polizia del selfie dell’orrore con la testa mozzata del suo principale.

Il 35enne, secondo la parziale ricostruzione di quanto accaduto, sarebbe un uomo dalla doppia personalità: da un lato padre amorevole di 3 figli, dall’altro belva feroce devota al Salafismo, scuola di pensiero sunnita cui aveva aderito da alcuni anni. L’autoscatto dell’orrore sarebbe stato inviato dal terrorista a due amici che secondo le forze dell’ordine si trovano in Siria.

Alexis Tsipras referendum greco

Grecia referendum il 5 luglio, Alexis Tsipras al popolo: “L’Europa dovrebbe vergognarsi”

Coppa America Cile 2015

Coppa America Cile 2015: Brasile – Paraguay risultato finale: 4-5 dcr sintesi e highlights