in ,

Attentato a Parigi, Valeria Solesin “potrebbe essere tra i morti”: consolato chiama la famiglia dell’italiana dispersa

La donna italiana sparita dopo gli attentati che Venerdì notte hanno devastato Parigi “potrebbe essere tra le vittime”: queste le parole con cui il consolato italiano a Parigi ha avvisato la famiglia di Valeria Solesin della possibile morte della figlia.

La Polizia ha riferito che il corpo della donna, 28 anni, potrebbe essere tra quelli non ancora identificati ma portati via dal Bataclan, luogo dove è avvenuta una delle sette stragi. Fonti della Farnesina fanno invece sapere che “esiste ancora un margine di dubbio, siamo in cerca di conferme”.

Valeria Solesin viveva a Parigi da 6 anni ed era dottoranda al Corso di Demografia all’Università Sorbona di Paris I: nel fine settimana, alcuni parenti hanno raggiunto lei e il fidanzato Andrea Ravagnani, italiano che da anni gestisce un negozio nella Capitale francese, per passare del tempo insieme e assistere al concerto degli Eagles of Death Metal al Bataclan. I ragazzi sono rimasti a lungo tra gli ostaggi, nascondendosi dai terroristi che uccidevano chiunque venisse a tiro: da quel momento, però, di Valeria non c’è stata più traccia.

caso yara ultime news dna bossetti

Caso Yara processo: guerra aperta tra accusa e difesa per i “dati grezzi” del Dna

Pensioni 2017, età pensionabile Tito Boeri parla di controriforma

Riforma pensioni 2016 ultime novità: flessibilità in uscita col contributivo, l’invito di Tito Boeri ai giovani: ‘Siate previdenti’