in ,

Attentato San Pietroburgo news: arrestato autore esplosione al centro commerciale

Aggiornamento ore 18:40 – L’uomo arrestato per l’attentato al Gigant Hall di San Pietroburgo “è un cittadino russo, si chiama Dmitri e si dichiara membro del movimento nazionalista. E’ stato consegnato al Comitato investigativo russo per essere interrogato”, fanno sapere i servizi russi.

*****

Attentato a San Pietroburgo news, ultim’ora dalla Russia: “L’autore dell’attentato al centro commerciale Gigant Hall di San Pietroburgo è stato trovato e arrestato”, a renderlo noto a mezzo stampa il servizio di sicurezza russo Fsb. Nell’attacco erano rimaste ferite 18 persone, otto delle quali sono ancora ricoverate in ospedale. L‘autore dell’attacco avvenuto lo scorso 27 dicembre secondo quando trapelato sarebbe stato già sottoposto a interrogatorio dalle forze dell’ordine russe. L’attentato era stato rivendicato dalle milizie dell’Isis con un comunicato diffuso dal suo organo di propaganda, l’Amaq.

San Pietroburgo esplosione in centro commerciale: numerosi feriti, l’Isis esulta

“Il 30 dicembre, l’FSB ha identificato e arrestato l’organizzatore e autore dell’esplosione di un ordigno artigianale avvenuta il 27 dicembre nel supermercato ‘Perekrestok’ di San Pietroburgo”, si legge nella nota stampa diramata poco fa. L’Agenzia non ha tuttavia fornito ulteriori dettagli sull’operazione e sulle modalità che hanno portato alla cattura dell’uomo, di cui al momento si ignora l’identità e che è stato trasferito al comitato investigativo russo per ulteriori interrogatori.

In manette anche il presunto organizzatore dell’attentato, in queste ore sotto interrogatorio.  Come scrive la testata locale Fontanka, le immagini dell’attentatore son state fondamentali per la sua identificazione, e l’Antiterrorismo le avrebbe recuperate dalle telecamere interne al negozio luogo dell’attentato. Si tratterebbe di un uomo dall’aspetto non slavo e moro, che sarebbe arrivato al centro commerciale utilizzando i mezzi pubblici. Una volta sul posto avrebbe lasciato lo zainetto che portava in spalla nel deposito bagagli del supermercato, per un po’ si è intrattenuto fingendo di osservare i prodotti in vendita, andandosene poi si è allontanando lasciando lì la borsa, che successivamente, dopo essersi dileguato tra la folla, ha fatto detonare.

Per esattezza la deflagrazione è avvenuta circa un’ora e mezzo dopo il suo allontanamento, alle 18:45 ora locale del 27 dicembre. Le autorità russe hanno aperto un’indagine per “tentata strage“, e lavorano in concerto con il Comitato nazionale anti-terrorismo second cui l’ordigno aveva un potenziale esplosivo pari a 200 grammi di tritolo.

Elisabetta Gregoraci Instagram: la frase dopo il divorzio da Flavio Briatore

Isola dei Famosi 2018: continua la sfida fra Alessia Marcuzzi e Stefano De Martino