in

Attentato terroristico sventato a Toronto: Al Qaeda anche in Canada

Ad una settimana dagli attentati di Boston, l’America torna a fare i conti con il suo incubo peggiore, il terrorismo. Questa volta l’obiettivo era un treno in partenza da Toronto e diretto a New York. Due gli arrestati, Chieb Essenghaier e Raed Jaser, sospettati di preparare una violenta e sanguinaria azione terroristica che avrebbe prodotto una vera e propria strage di civili, erano legati ad Al Qaeda e preparavano l’attentato da oltre un anno.

Arresti Terroristi Toronto

L’azione, condotta contemporaneamente  in Quebec e Ontario, è stata provvidenziale in quanto, come confermato dalle  autorità canadesi, anche se l’attacco non era imminente, i due erano sempre riusciti a portare a termine i loro piani. Al momento le ipotesi sulla probabile matrice organizzativa sono diverse, anche se prevale il sospetto che i due abbiano agito da soli. Di certo c’è solo il legame con la struttura di Al Qaeda attiva in Iran, più difficile ipotizzare un eventuale coinvolgimento di Teheran.

Le autorità, inoltre, hanno confermato che non sussiste alcun legame tra l’attentato sventato lungo l’asse Canada-Usa e le bombe di Boston, che hanno causato tre morti e 180 feriti. Il primo, infatti, è legato alla certezza del supporto di Al Qaeda, ne è conferma l’accuratezza e la meticolosità, in fase di preparazione, dell’azione stragista, che avrebbe avuto come esito finale il deragliamento di un treno o l’esplosione di diversi ordigni ad alto potenziale distruttivo. Il secondo potrebbe avere legami con il jihadismo caucasico, anche se i guerriglieri ceceni negano qualsiasi responsabilità nell’attentato e l’azione, a quanto pare, è stata gestita autonomamente con la produzione ordigni rudimentali.

 

 

 

 

Written by Ennio Lo Chiatto

Nato ad Avellino il 9 aprile del 1981, background giuridico e grande interesse per la geopolitica e la politica internazionale. Appassionato di nuoto e arti marziali, con l'hobby del pianoforte, quando possibile scappa dal rumore della città per cercare il contatto con la natura selvaggia. L'esperienza gli ha insegnato che nella vita si vince e si perde ma l'importante è dare sempre il massimo. Per Urban Post scrive soprattutto di attualità internazionale.

Dichiarazione dei redditi 2013: detrazioni fiscali

Ibrahimovic vuol tornare alla Juventus