in

Attenti ai pidocchi: resistono anche al trattamento disinfestante

Uno studio appena pubblicato su Medical and Veterinary Entomology rivela che i pidocchi sono refrattari ai trattamenti disinfestanti a cui si fa ricorso allo scopo di debellarli. Il motivo? Sarebbe la temperatura del cuoio capelluto il fattore che allungherebbe la vita di questi parassiti.Pediculosi

Alle giuste condizioni e in quella che per loro è la ‘temperatura ideale’, le uova dei pidocchi possono resistere, dormienti, durante il trattamento disinfestante che si ripete, come consigliato solitamente, fino a due settimane. Sarebbe quindi opportuno ampliare il trattamento standard di una settimana e ripetere una terza applicazione a distanza di 14 giorni, per eliminare le uova residue, chiamate lendini, che possono ancora schiudersi. E’ questo, dunque, il motivo per il quale a volte è così difficile e lungo liberare completamente la testa da questi fastidiosi parassiti, che non depongono le uova direttamente sulla pelle ma le depositano alla base del fusto del capello.

Nel corso delle sue ricerche Ian Burgess, dell’Insect Research & Development Ltd in Cambridgeshire, Regno Unito, ha studiato i dati provenienti da 20 studi su trattamenti che uccidono i pidocchi attraverso mezzi fisici come lozioni che soffocano gli insetti. Il risultato emerso è che in certi casi le uova si schiudevano dopo 14 giorni dall’inizio del trattamento, anche se la seconda applicazione era avvenuta 7 giorni prima. Oltre alla temperatura, anche un altro fattore influisce sulla loro resistenza: il punto della testa in cui si posizionano. Infatti le uova si schiudono più rapidamente sulla nuca e sui capelli sottili. La pediculosi è un problema molto fastidioso, che colpisce soprattutto i bambini, facilmente esposti al rischio di contagio nelle scuole. E’ pertanto importante insegnare loro qualche accorgimento utile per ridurre questo rischio, come quello di non scambiarsi abiti e soprattutto cappelli e sciarpe. In presenza di uova o pidocchi bisogna subito applicare un prodotto specifico e ripetere più volte il trattamento; in seguito va spesso usato un pettine con denti fitti, soprattutto per eliminare le uova.

 

Seguici sul nostro canale Telegram

Firenze

Weekend a Firenze: idee per un viaggio nel cuore del Rinascimento

Calcio a 5: il gol più bello di sempre (Video)