in

Auchan chiude a Cesano Boscone: 180 posti di lavoro a rischio

La catena della Gdo Auchan, una delle insegne più importanti del settore in Italia ed Europa, chiude il grande centro commerciale di Cesano Boscone, alle porte di Milano. 180 i posti di lavoro che sarebbero a rischio a seguito dell’annunciata chiusura che diverrà effettiva il prossimo 31 luglio 2015.

Auchan, che non gestisce il solo ipermercato ma tutto il centro commerciale tramite la società controllata Gallerie Commerciali Italia spa, ha motivato la chiusura principalmente con l’onerosità del canone di affitto per la grande struttura, un contratto unico stipulato all’atto dell’apertura oltre 10 anni fa e per cui la grande azienda francese è pure finita in tribunale, in aperto contenzioso con la proprietà.

In seconda battuta c’è la crisi economica: l’ipermercato situato lungo la statale Vigevanese, in un’area ad altissima densità di centri commerciali, non ha mai avuto un conto economico positivo negli ultimi anni, ha dichiarato la società francese secondo cui la struttura è arrivata ad accumulare 16 milioni di euro di perdite negli ultimi 3 anni. Complici anche alcune scelte discutibili riguardo gli orari di apertura, la struttura negli ultimi mesi è parsa anche agli stessi clienti abituali in evidente crisi: numerosi i cambi di gestione anche nella galleria di negozi, la cui sorte sembra ormai segnata.

Al momento non è dato sapere se la proprietà abbia in corso trattative con altre insegne per rilevare l’importante struttura. Per chi conosce bene l’hinterland ovest di Milano questa opzione appare del tutto improbabile: tra Cesano Boscone, Corsico, Buccinasco, Settimo Milanese, Baggio, Cornaredo sorgono almeno sei centri commerciali con galleria o parco commerciale di negozi gestiti da diverse insegne (Ipercoop e Coop, Esselunga, Unes, Bennet). E’ molto difficile che una struttura così importante come quella di Cesano Boscone possa riguadagnare uno spazio in un mercato così saturo.

La preoccupazione per l’occupazione è altissima: i posti di lavoro a rischio sono 180 su un totale di circa 400 addetti del centro commerciale. “Siamo molto preoccupati – ha dichiarato il sindaco di Cesano Boscone Simone Negri – e intendiamo seguire da vicino la vicenda, percorrendo tutte le strade possibili anche a livello istituzionale per scongiurare la chiusura. Appena appresa la notizia, ci siamo attivati con la dirigenza di Auchan e con gli altri sindaci della zona per valutare il da farsi. Oggi questa realtà dà lavoro a circa 400 persone ed è diventata, negli anni, un punto di riferimento per migliaia di cesanesi”.

Written by Andrea Paolo

46 anni, nato in provincia di Reggio Calabria, emigrato negli anni '80 al nord, è laureato in scienze politiche. Ha lavorato come ricercatore all'estero e studia da anni la criminalità organizzata. Per UrbanPost si occupa di news di cronaca e di gossip sui personaggi del mondo dello spettacolo.

riforma scuola 2015

Riforma Scuola 2015: mai più Tfa e laurea abilitante, via ai professori apprendisti

striscia la notizia

Striscia la notizia sospende Fabio e Mingo: ecco il motivo