in ,

Aumento pedaggio Autostrade dal 1° gennaio 2017: ecco dove si pagherà di più

Nuova stangata in arrivo dal 1° gennaio 2017 per tutti gli automobilisti, con l’aumento del pedaggio sulla autostrade d’Italia autorizzato dal decreto ministeriale del Governo, che ha disposto un aumento del pedaggio sulle Autostrade A24 e A25 gestite da Strada dei Parchi SpA.

L’aumento delle tariffe è del 1,62% e si baserà su un sistema di arrotondamento per centesimi che va per eccesso o per difetto, a seconda del prezzo finale e della tratta. L’incremento medio stimato delle tariffe sull’intera rete autostradale sarà pari allo 0,77% (Il valore è calcolato sulla base dei veicoli-km che si prevede saranno percorsi nell’anno 2017).

Ecco dove si pagherà di più: la Bre.be.mi, che collega Milano con Brescia, registra un incremento tariffario pari a +7,88%; la Satap, che collega Torino a Milano +4,60%, e sul tratto Torino-Piacenza +0,85%. Ancora, la Ativa Torino-Aosta +0,88%, la rete di Autostrade per l’Italia oltre 3.000 km, + 0,64%, la Venezia-Trieste +0,86%, la Brescia-Padova +1,62%, il Consorzio autostrade Venete +0,45%, la Parma-La Spezia +0,24%, la Milano-Serravalle (incluse le tangenziali milanesi)+1,5%, la Tangenziale di Napoli +1,76%, il Raccordo della Valle d’Aosta +0,90%, l’Autostrada Tirrenica +0,90%, la Torino-Savona +2,46%, la ‘Strada dei Parchi’, Roma-L’Aquila-Pescara, +1,62%, la Tangenziale est esterna di Milano +1,90%, e la Pedemontana Lombarda +0,90%.

Va tuttavia sottolineato che ogni pedaggio per le singole tratte subirà degli arrotondamenti: ciò significa che su alcune tratte autostradali l’aumento dei costi potrà essere più cospicuo, in altri percorsi invece i pedaggi resteranno invariati.

Dove il pedaggio autostradale non subirà aumenti? Nessun incremento è previsto per alcune società concessionarie, come l’Asti-Cuneo, l’Autobrennero, il Consorzio autostrade siciliane, le autostrade Centro Padane (Piacenza-Brescia), l’Autofiori (Savona-Ventimiglia), l’autostrada Ligure Toscana, le Autostrade Meridionali (A3 Napoli-Salerno), la Sav (un tratto in Val d’Aosta) e la Sitaf (Torino-Bardonecchia). Proroga di 12 mesi, inoltre, dell’agevolazione tariffaria riservata ai pendolari che utilizzano l’autostrada giornalmente: gli sconti possono arrivare fino al 20% per i titolari di Telepass che percorrono almeno 20 tragitti al mese entro un raggio massimo di 50 km.

Seguici sul nostro canale Telegram

bambini famosi, bambini famosi 2016, figli dei vip, george e charlotte d'inghilterra, alexander di svezia, figlie michelle hunziker, figlio di belen rodriguez,

Bambini famosi: ecco i figli dei vip più cool del 2016

Bonus cultura 500 euro rivenduti in rete

Bonus cultura 500 euro 2017: rivenduti in rete a metà prezzo