in ,

Aumento pedaggio Autostrade dal 1° gennaio 2017: ecco dove si pagherà di più

Nuova stangata in arrivo dal 1° gennaio 2017 per tutti gli automobilisti, con l’aumento del pedaggio sulla autostrade d’Italia autorizzato dal decreto ministeriale del Governo, che ha disposto un aumento del pedaggio sulle Autostrade A24 e A25 gestite da Strada dei Parchi SpA.

L’aumento delle tariffe è del 1,62% e si baserà su un sistema di arrotondamento per centesimi che va per eccesso o per difetto, a seconda del prezzo finale e della tratta. L’incremento medio stimato delle tariffe sull’intera rete autostradale sarà pari allo 0,77% (Il valore è calcolato sulla base dei veicoli-km che si prevede saranno percorsi nell’anno 2017).

Ecco dove si pagherà di più: la Bre.be.mi, che collega Milano con Brescia, registra un incremento tariffario pari a +7,88%; la Satap, che collega Torino a Milano +4,60%, e sul tratto Torino-Piacenza +0,85%. Ancora, la Ativa Torino-Aosta +0,88%, la rete di Autostrade per l’Italia oltre 3.000 km, + 0,64%, la Venezia-Trieste +0,86%, la Brescia-Padova +1,62%, il Consorzio autostrade Venete +0,45%, la Parma-La Spezia +0,24%, la Milano-Serravalle (incluse le tangenziali milanesi)+1,5%, la Tangenziale di Napoli +1,76%, il Raccordo della Valle d’Aosta +0,90%, l’Autostrada Tirrenica +0,90%, la Torino-Savona +2,46%, la ‘Strada dei Parchi’, Roma-L’Aquila-Pescara, +1,62%, la Tangenziale est esterna di Milano +1,90%, e la Pedemontana Lombarda +0,90%.

Va tuttavia sottolineato che ogni pedaggio per le singole tratte subirà degli arrotondamenti: ciò significa che su alcune tratte autostradali l’aumento dei costi potrà essere più cospicuo, in altri percorsi invece i pedaggi resteranno invariati.

Dove il pedaggio autostradale non subirà aumenti? Nessun incremento è previsto per alcune società concessionarie, come l’Asti-Cuneo, l’Autobrennero, il Consorzio autostrade siciliane, le autostrade Centro Padane (Piacenza-Brescia), l’Autofiori (Savona-Ventimiglia), l’autostrada Ligure Toscana, le Autostrade Meridionali (A3 Napoli-Salerno), la Sav (un tratto in Val d’Aosta) e la Sitaf (Torino-Bardonecchia). Proroga di 12 mesi, inoltre, dell’agevolazione tariffaria riservata ai pendolari che utilizzano l’autostrada giornalmente: gli sconti possono arrivare fino al 20% per i titolari di Telepass che percorrono almeno 20 tragitti al mese entro un raggio massimo di 50 km.

bambini famosi, bambini famosi 2016, figli dei vip, george e charlotte d'inghilterra, alexander di svezia, figlie michelle hunziker, figlio di belen rodriguez,

Bambini famosi: ecco i figli dei vip più cool del 2016

Bonus cultura 500 euro rivenduti in rete

Bonus cultura 500 euro 2017: rivenduti in rete a metà prezzo