in ,

Austria, terribile confessione di un migrante: “Ho stuprato un bambino”

E’ un’ammissione terribile quella fatta da un immigrato 22enne iracheno alle autorità austriache. Come riportato dal quotidiano inglese The Telegraph il profugo, arrivato in Austria a settembre attraverso la rotta balcanica, ha confessato agli inquirenti di aver stuprato un bambino di dieci anni. La violenza si è consumata in una piscina pubblica di Vienna, dove il bambino usava recarsi.

Ma a rendere ancora più sconvolgente il già gravissimo reato è la motivazione che il 22enne ha riportato alla polizia. L’uomo non faceva sesso da oltre 4 mesi quindi, nonostante sapesse che in Europa è reato, ha dovuto scaricare “l’energia sessuale accumulata“. L’iracheno ha poi chiesto scusa affermando di aver commesso un enorme errore.

Emergenza sessuale“, con queste parole l’immigrato ha sconvolto l’Austria. Un paese che in queste fasi di discussione su Shengen si è detta pronta richiudere le frontiere. La nazione preoccupata dal flusso di arrivi attraverso i Balcani sta infatti vivendo un conflitto interiore tra chi è contro e chi a favore della libera circolazione.

(foto: Vasileios Karafillidis / Shutterstock)

Camila Giorgi

Tennis Fed Cup 2016, Francia-Italia 1-1: vince Camila Giorgi, ko Sara Errani

giorgio panariello

Tutti insieme all’improvviso anticipazioni 7 Febbraio 2016: Giacomo torna alla clinica veterinaria