in

Autrotrapianto di capelli, i consigli della tricologa Tatiana Amati [Intervista]

La redazione di Urban Benessere ha intervistato la Dottoressa Tatiana Amati, membro del SITRI (Società Italiana di Tricologia) nonché Responsabile dell’équipe di Tricomedit Torino e Alessandria: “E’ necessario conoscere bene la realtà a cui ci si affida” ci spiega la dottoressa sottolineando l’importanza di rivolgersi a strutture sicure e competenti per affrontare l’autotrapianto di capelli.

“Dottoressa Amati, può spiegare ai nostri lettori cosa si intende per autotrapianto di capelli?” Nel rispondere a questa domanda la Dottoressa precisa che “l’autotrapianto è un’operazione chirurgica vera e propria che presuppone la partecipazione di più figure professionali: oltre al chirurgo, un anestesista e almeno quattro infermieri professionisti specializzati in chirurgia della calvizie che si occupano della separazione e conservazione delle unità follicolari”. L’intervento di autotrapianto di capelli con la tecnica STRIP, infatti, prevede l’asportazione di una parte di capelli in zone dette “donatrici” ad altre a densità ridotta: nonostante non esistano rischi di rigetto, però, “l’intervento prevede degli esami pre-operatori seguiti dall’assunzione di antibiotici per un periodo che varia dai 3 ai 5 giorni. L’autotrapianto di capelli verrà effettuato in anestesia locale e al paziente verrà somministrata anche una dose di sedativo: è importantissimo che il paziente segua tutte le indicazioni per le cure post operatorie” “Ma quali sono i dati delle persone affette da calvizie e diradamento dei capelli?” “In Italia, solo nel 2014, i trapianti di capelli eseguiti sono stati 4mila, come rivelano le indagini di mercato compiute dagli organismi di settore, di cui la maggior parte eseguiti su uomini in età compresa tra i 30 e i 65 anni. Sono infatti gli uomini quelli più soggetti a calvizie per questioni per lo più androgenetiche. Ciò che si sta notando nell’ultimo periodo, però, è un cospicuo aumento di persone giovani affette da calvizie e diradamento casati da stress e stili di vita sbagliati: è importantissimo ricordare che, sebbene non esista una cura, esistono invece tecniche di prevenzione che – unite ad una buona qualità della vita – possono rallentare il processo di diradamento dei capelli e limitare i disagi provocati dalla perdita dei capelli, sia nell’uomo che nella donna”.

“Dottoressa Amati, parliamo infine di sicurezza: si sente sempre più spesso parlare di persone che si sottopongono all’autrotrapianto di capelli in cliniche estere e a basso costo. Qual è il suo pensiero in merito a questo mondo dell’“autotrapianto low-cost”?” “Le false promesse in questo settore abbondano, ed è opportuno non caderne vittima. Occorre in primis saper distinguere gli imbonitori, gli improvvisati, dai veri professionisti, ovvero i medici specializzati in chirurgia delle calvizie che da anni dedicano costantemente la propria carriera ad approfondire le conoscenze e le nozioni in tal settore. Il rischio di rivolgersi a cliniche estere dalla dubbia professionalità è quello di essere sottoposti ad interventi durante in quale vengono omessi, totalmente o parzialmente, i percorsi pre e post operatori: in questo modo il paziente non solo non sarà soddisfatto del risultato ma rischierà di doversi sottoporre ad ulteriori interventi correttivi”. “Ma quante sono le persone che si affidano a centri non specializzati?” “Secondo le ultime ricerche, 6 pazienti su 10 sono stati raggirati da istituti tricologici svizzeri che riempiono con la propria pubblicità i giornali. Terrorizzando i pazienti affetti da diradamento dei capelli, questi istituti vendono fiale senza nessuna base farmacologica ma spacciate per farmaci: convinti anche dal packaging accattivante, i pazienti si sottomettono così a cicli pluriennali del costo pari a quello di due interventi di autotrapianto. E’ bene quindi diffidare da questi istituti tricologici e affidarsi solamente a cliniche tricologiche medico-chirurgiche riconosciute dalle ASL”. 

SCIOPERO TRASPORTI

Sciopero aerei 5 luglio: stop Alitalia e Meridiana, orari e informazioni utili

dieta riso e pollo, dieta, dieta estate 2016, dieta estiva, dimagrire velocemente, dieta riso e pollo menù,

Dieta riso e pollo estate 2016: ecco come dimagrire velocemente