in

Avere un cane: cose che solo chi ha un amico a 4 zampe può capire

Oggi ci occupiamo di tutte quelle persone che convivono con un cane. Trasversalmente saremo di aiuto per tutti coloro che non hanno la benché minima idea di cosa significhi avere un amico a 4 zampe che divida la vita con loro. Così possono regolarsi, spaventarsi, schifarsi o entusiasmarsi.

Iniziamo a scardinare il primo luogo comune sui cani: i cani sono le creature più subdole che Dio o l’evoluzione – a scelta secondo il vostro credo – abbiano mandato in terra. Il cane è programmato per prendersi il tuo cuore e finché non lo possiede non ti molla. Quando ne diventa il re continua a non mollarti rendendo la tua dipendenza da lui dannatamente viscerale.

I cani hanno la straordinaria capacità di individuare immediatamente le intercapedini di spazio libero che si creeranno tra il proprio padrone e il divano. Purtroppo non sono altrettanto consapevoli del loro ingombro, fatevene una ragione. Quando crederete di avergli insegnato che il divano è vietato provate a lasciarli a casa da soli, una volta rientrati mettete una mano fra i cuscini e li sentirete inaspettatamente caldi. Il cane dissimulerà.

I cani non hanno il senso della sazietà. La vita del cane è un’infinita maratona di sguardi finalizzati a pietire cibo. Sempre, comunque, con chiunque. Il cane vince sempre perché è nato senza l’inutile pretesa di uscire con dignità dalle situazioni: questo gli permette di essere talmente costante nel raccattare affetto, coccole, briciole e braciole che, non fosse altro che per una mera questione statistica, alla fine qualcosa se lo becca sempre.

Il cane vi difende da quelli che, secondo la sua percezione, sono dei pericoli. Può quindi nascere un conflitto con la lavatrice, con il sacchetto dell’umido, con le tubature, con i piccioni oppure con qualche malintenzionato. Ad ogni modo lui vi proteggerà e voi ringraziatelo, anche se il frullatore non aveva alcuna intenzione di aggredirvi, voi ringraziatelo.

Assicuratevi di avere sempre la porta del bagno chiusa quando fate la doccia perché poche cose rendono felici i cani come leccarvi i piedi bagnati. Quando tornate a casa il vostro cane vi farà le feste, quando tornate a casa con le buste della spesa il vostro cane farà la festa alla spesa: sempre per quel discorso inerente il senso di sazietà.

I cani, tranne i Golden Retriver o i Terranova, odiano fare il bagno. E’ inutile che vi impuntiate nell’andare appositamente in spiagge dove i cani possano fare il bagno. Al cane bagnarsi fa schifo. Ma c’è una cosa che gli fa ancor più schifo di prendere la pioggia: si tratta di quell’impermeabile che vi ostinate a fargli indossare. Ecco, forse non è del tutto vero che i cani non abbiano il senso della dignità perché quando vengono vestiti, potrete leggere la totale mortificazione in loro.

Cose che tendenzialmente i cani amano: lucertole, carne, divano, piedi bagnati, vasetti di yogurt da ripulire, dormirvi addosso, passeggiatina, dormire in genere, il rumore della chiavi nella serratura quando tornate a casa, quando prendete il guinzaglio.
Cose che tendenzialmente i cani odiano: altri cani a cui date attenzioni, moto/motorini, acqua, i vostri tentativi patetici di addestrarli a dare la zampa sventolando croccantini, la porta che si chiude quando andate al lavoro.

 

 

uomini e donne news gossip

Anticipazioni Uomini e Donne: oggi registrazione del trono classico

Frosinone frana su scuola materna, crolla il muro della mensa: un ferito