in

Aviano, incendio alla SNUA: scuole chiuse, rischio inquinamento tossico

ULTIM’ORA. Nella notte del 12 ottobre 2019 un violento incendio è divampato nel deposito dell’azienda di rifiuti Snua di Aviano, nella zona industriale della città, nell’ex provincia di Pordenone. Nello specifico il rogo ha preso il via da un capannone dell’impianto di compostaggio e trattamento rifiuti di via De Zan. Al momento non risulterebbero vittime né feriti.

Aviano, incendio alla SNUA: scuole chiuse, rischio inquinamento tossico

Nella notte tra venerdì e sabato, attorno alle 3.30, un brutto incendio si è sviluppato ad Aviano. L’incendio è divampato nell’area industriale, all’azienda SNUA, situata in via De Zan, che si occupa di trattamento di rifiuti. A far preoccupare proprio la nube di fumo che ne è seguita, scaturita dal rogo di materiali plastici, la quale si è diffusa nel cielo. E bisognerà capire quanto la coltre di fumo sia pericolosa e quali rischi di salute reali coronano le persone residenti. Al momento la nuvola ha lambito solo Aviano, ma si sta spostando in direzione base aerea militare e Roveredo. Sul posto sono al lavoro i tecnici dell’Arpa, i vigili del fuoco di Pordenone e Maniago, anche con il nucleo Nbcr e i Carabinieri, con uomini sia da Maniago sia da Pordenone. Proprio alle Forze dell’Ordine toccherà chiarire la dinamica dell’incidente e i tecnici non escludono un fenomeno di autocombustione. Ad essere interessati dall’incendio sono stati oltre 3.000 quintali di materiale non riciclabile.

Operazioni di smassamento e verifiche ambientali

Come dicevamo in apertura l’incendio non ha provocato danni alle persone, ma ha richiesto comunque un ingente impegno da parte dei vigili del fuoco, che sono intervenuti con due autobotti e con un Carro Rilevamento Radioattivo e Chimico Nucleare Biologico. Le fiamme sono state domate e si sta procedendo alle operazioni di smassamento. In corso al momento le dovute verifiche ambientali (campionamenti di aria e analisi delle polveri sottili): le acque di spegnimento sono convogliare nelle vasche di raccolta aziendali. Sul luogo dell’incendio anche i sindaci di Aviano e di Roveredo in Piano, che hanno invitato i cittadini a tenere chiuse le finestre e a rimanere in casa. È stata disposta la chiusura anche delle scuole.

leggi anche l’articolo —> Giappone tifone Hagibis, si avvicina a Tokyo: testimonianze dirette

 

 

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Marco Vannini news, Viola Giorgini intercettata: audio inedito a Quarto Grado lascia senza parole

incidente lecce-brindisi

Statale Lecce-Brindisi incidente stradale: carabiniere ubriaco, un morto e due feriti