in

Avviso di giacenza: come riconoscerlo dai codici, tutte le informazioni utili

Avviso di giacenza: cos’è e a cosa serve

Può capitare di non trovarsi in casa quando riceviamo una raccomandata postale. Se il postino non trova nessuno lascia il cosiddetto ‘Avviso di giacenza’. Su quel pezzo di carta sono contenute informazioni importanti, tutte quelle di cui necessitiamo per sapere cosa andiamo a ritirare prima di farlo. In attesa dunque di ritirare la raccomandata, è bene sapere che attraverso il Codice identificativo è possibile conoscere l’oggetto della raccomandata ancor prima di andare a ritirarla, così come il mittente della stessa.

Su di esso infatti potrebbe essere indicata la data della notifica, il codice della raccomandata e l’ufficio postale presso il quale bisogna recarsi per ritirare la corrispondenza. L’avviso di giacenza può essere bianco o verde, e se porta la dicitura “Atti giudiziari” potrebbe riguardare una multa oppure una convocazione ufficiale da parte di un ente.

Avviso di giacenza: come capire di cosa si tratta dal codice

L’avviso di giacenza ha diversi codici a seconda del suo contenuto. Quando sulla cartolina troviamo i codici numerici -12-13-14 ci si trova davanti a una raccomandata semplice; se troviamo -75 -76 -77 -78 trattasi di un Atto giudiziario o di una probabile multa; i codici – 608 – 609 riguardano invece una comunicazione semplice di Notifica o un Atto da parte di Enti Pubblici vari; i codici – 612 – 613 potrebbero riguardare una comunicazione da parte di un ufficio bancario o postale; il codice – 670 riguarda invece una cartella esattoriale o di Equitalia; i codici – 050 -056 la raccomandata veloce (RV).

Quanto dura la giacenza? Per gli Atti Giudiziari è stata calcolata di circa 180 giorni solari, mentre per ciò che concerne gli altri codici di cui sopra non si va oltre i trenta giorni. Sul sito Poste Italiane è inoltre possibile verificare con precisione dove e quando presentarsi per ritirare la raccomandata: nell’apposito spazio andrà inserito il codice trovato sull’avviso di giacenza. Solitamente è necessario attendere almeno un giorno prima che la raccomandata sia disponibile per il ritiro.

L’avviso di giacenza può essere di tue tipi, ecco quali

L’avviso di giacenza può essere rappresentato da un cartoncino colorato quando a recapitarlo è il postino, oppure da uno scontrino se a lasciarlo è stato il messo comunale. Il cartoncino può essere di due colori: se è bianco o giallo si tratta con ogni probabilità di una lettera o di un pacco, se invece è verde le cose cambiano, in quanto significa che la raccomandata che andremo a ritirare contiene certamente una multa o un atto giudiziario.

L’avviso di giacenza non va affatto ignorato. L’eventuale credito da pagare – qualora la raccomandata non ritirata contenga una multa o una cartella di pagamento – non vi esimerà dal debito. In caso di mancato ritiro, infatti, il credito non sarà prescritto. Non ritirare una raccomandata di cui si è ricevuto avviso di giacenza non equivale dunque a non averlo mai ricevuto: gli effetti di legge, decorsi 10 giorni dall’invio dell’avviso di giacenza, saranno validi.

Se la multa viene ritirata entro i primi 10 giorni dalla consegna dell’avviso di giacenza, la notifica si considera avvenuta nel giorno stesso in cui si ritira il plico della multa e i termini iniziano a decorrere da quello stesso momento; se invece la multa viene ritirata entro i primi 11 giorni dalla consegna dell’avviso di giacenza, la notifica si considera perfezionata alla scadenza del decimo giorno, quindi i termini iniziano a decorrere dall’undicesimo giorno. Infine, come stabilito dalla sentenza n. 2009/2016 del Giudice di Pace di Firenze, la multa è nulla se viene notificata dopo 90 giorni dal fatto, idem dicasi per le sanzioni derivanti da violazioni dell’autovelox per eccesso di velocità.

Sanremo 2017 Francesco Gabbani

Chi è la scimmia che balla insieme a Francesco Gabbani sul palco di Sanremo 2017? (FOTO)

sanremo 2017 vestiti, sanremo 2017 abiti, sanremo 2017 outfit,, sanremo 2017 look,

Sanremo 2017 scaletta terza serata giovedì 9 febbraio 2017: ecco cosa succederà