in ,

Baby squillo Roma: altre pesanti accuse per fotografo delle modelle, conferme su dirigente Rai

Altra deplorevole svolta nel caso Baby squillo di Roma. Il fotografo Furio Fusco avrebbe fotografato una bambina di tredici anni durante scene erotiche e non solo. Per questo è scattata una nuova pesantissima accusa di pedopornografia e violenza sessuale aggravata sulla testa del fotografo delle modelle.

roma news cronaca

La giovanissima avrebbe avuto alcune partecipazioni televisive, ma in cambio si sarebbe prestata a “giochi” per soddisfare le manie dell’uomo e dei suoi clienti perversi. Per questo, Fusco, già in carcere dall’8 luglio per prostituzione minorile, sarà accusato anche di quseti altri orrendi reati. Nel frattempo, dalla 19enne indagata nelle prime fasi dell’inchiesta, emergono sconcertanti indiscrezioni.

La ragazza si sarebbe infatti prestata a scene di piacere con una minorenne: per questo motivo è finita al centro delle indagini. Ha rivelato che il video sarebbe stato consegnato ad un dirigente Rai, il quale stava scegliendo due ragazzine da portare in vacanza quest’estate. Il nome dell’alto responsabile del servizio pubblico era già emerso diverse settimane fa e ora si hanno ulteriori conferme sulla sua posizione di cliente privilegiato.

Omicidio Yara, Bossetti: ricostruito tutto il tragitto grazie a celle telefoniche, svolta decisiva

Caso Bifolco, parla Arturo Equabile: “Il carabiniere aveva in testa di uccidere, dovevo esserci io”