in

Baciamo le mani Palermo New York 1958: Francesco Testi interpreta il figlio di Virna Lisi

Venerdì prossimo andrà in onda la terza puntata di Baciamo le mani Palermo New York 1958, nuova fiction di successo di Mediaset che vede, come protagoniste, due donne coraggio interpretate da Sabrina Ferilli e Virna Lisi. In una intervista a Di Più Tv, Francesco Testi, che ha recitato nei panni di uno dei figli di Virna Lisi, ha raccontato qualcosa di più in merito al suo personaggio e come ha vissuto questa nuova sfida sul set.

ferilli lisi

Testi ha esordito dicendo: “Girare Baciamo le mani è stata una delle prove più impegnative della mia carriera. Il mio personaggio, infatti, per la maggior parte della storia, è un uomo passivo e sottomesso, che subisce la volontà degli altri senza mai imporre la propria: è stato un ruolo molto difficile da interpretare perché io ho un carattere opposto.” Insomma l’attore ha dovuto tenere a bada la sua vera indole e confrontarsi con un modo di ragionare e di porsi totalmente distante dalla sua persona. In fin dei conti, infatti, come ammette lui stesso poco dopo, Testi è diventato attore proprio grazie al suo coraggio, alla sua tenacia e ad una forza di volontà che gli ha fatto scavalcare tutte le porte che gli sono state chiuse in faccia.

Riguardo al suo personaggio Testi ha poi detto: “io vesto i panni di uno dei quattro figli di Virna Lisi, il mio personaggio, Ruggero Vitaliano, è sposato con una donna che non ama e con cui non va più d’accordo da anni, ma che non ha il coraggio di lasciare perché non vuole andare contro la madre, che non approva la loro separazione”.

Seguici sul nostro canale Telegram

Pechino Express 2: doppio appuntamento con il reality di Raidue

anticipazioni forum

Forum: è ora del debutto di Barbara Palombelli