in

Ballando con le Stelle, intervista a Massimo Boldi: ‘Cipollino’ sogna un programma con Floris

Il sabato sera, Massimo Boldi, intrattiene tutti con le sue divertentissime incursioni durante la diretta di Ballando con le Stelle, il programma condotto da Milly Carlucci su Rai 1. Fra un tango ed una salsa, però, nel resto della settimana, in cui si allena per la puntata in cui avverrà il ripescaggio, oltre a leggere i cinguettii e a dialogare con tutti su Twitter, ‘Cipollino’ sogna di poter condurre un programma insieme a Giovanni Floris. Maurizio Crozza deve iniziare a tremare? Forse no, il comico genovese potrebbe semplicemente dover cambiare l’intestazione delle sue copertine. Invece che con il solito “ciao Giova”, potrebbe, in futuro, dover iniziare  i suoi monologhi con un saluto collettivo.

Rimanendo, però, con i piedi per terra, visto che per ora la conduzione insieme al timoniere di Ballarò è un desiderio, Massimo Boldi sta dando il meglio di sé nella trasmissione dell’ammiraglia Rai dimostrando che, nonostante gli acciacchi, con molto impegno, seguendo i consigli della professionista che gli è stata affidata, Elena Coniglio, si possa lasciare il ballo della mattonella per qualcosa di più classico.

Come è nata la sua partecipazione a Ballando con le Stelle? Quando ha deciso di buttarsi in questa nuova avventura? La mia partecipazione a Ballando con le stelle è stata casuale. Nata da un incontro con Milly Carlucci e Bibi Ballandi che mi hanno proposto di fare questo show. Sono molto felice di aver accettato anche se poi sono stato eliminato. E’ chiaro che la mia era solo una partecipazione e non una gara vera e propria.

intervista a massimo boldi

Mi pare di capire, però, sbirciando un po’ sul suo account e fra i suoi cinguettii, che ha trovato un sacco di amici, oltre a Raimondo Todaro  e a Gigi Mastrangelo, è riuscito a far breccia nel cuore della ‘severissima’ Carolyn Smith.  Cosa ci può raccontare di quello che succede dietro le quinte? Qualche gossip in esclusiva? Dietro le quinte si vive un’atmosfera gioiosa e inusuale per un programma televisivo. Simile a quella di un set cinematografico, il che significa volersi bene, stimarsi l’uno con l’altro, non creare problemi di qualsiasi genere e farsi il tifo a vicenda.

Come si sta allenando per il ripescaggio? Per ora in quale ballo si sente più forte? Su quale punterà per battere la concorrenza e puntare alla vittoria? In realtà non mi sento forte in nessun ballo. In questo momento sto cercando di imparare il tango e il valzer che sono i balli classici. Se devo essere sincero, avrei fatto con piacere il ballo della mattonella. L’unico che mi viene bene.

Se Milly Carlucci dovesse chiamare come ballerino per una notte Christina De Sica? Improvviserebbe uno sketch con lui? Volentieri, ma lo abbiamo già fatto in Vacanze di Natale 1995.

Ultimissima domanda: la sua prossima avventura? Di progetti ce ne sono molti, non so dirle tra tutti quale andrà in porto. È chiaro che sono più portato verso il cinematografo e la fiction. Mi piace fare anche lo show televisivo ma ne fanno sempre meno e quelli che ci sono, sono sempre i soliti. Mi piacerebbe fare il co-presentatore televisivo con Giovanni Floris.

Seguici sul nostro canale Telegram

mostra arte contemporanea Napoli tema sangue

“Vuotociclo – Sankta Sango”, a Napoli una mostra di arte contemporanea fino al 12 novembre 2013

50 Sfumature di grigio, Victor Rasuk sarà José, l’amico innamorato della Steele