in

Ballarò, Bonolis: Renzi? Non vogliono farlo lavorare

Ospite a Ballarò, il conduttore televisivo Paolo Bonolis risponde alle domande del giornalista Massimo Giannini sulla politica italiana e rivela: “Renzi l’ho votato alle primarie del Partito Democratico, propone un cambiamento che sarebbe necessario ma chi non vuole che si realizzi si adopera affinché questo non accada. Se le cose cambiassero davvero– spiega Bonolis- tutti quelli che succhiano dalla mammella della politica dovrebbero riorganizzarsi: i cambiamenti fanno paura“.

Incalzato dal conduttore di Ballarò anche su Berlusconi e Grillo, Paolo Bonolis risponde così: “Cosa penso di Berlusconi? Che ne sta ancora parlando. Le mille necessità di compromesso che attanagliano la politica lo tengono ancora qui. Io non so se sia l’unto del signore– conclude- ma credo che ci siano tanti in Italia che vorrebbero essere unti, non dal signore in particolare però, gli basterebbe uno qualunque“.

Secondo il conduttore della nuova stagione di Scherzi a Parte il problema del nostro paese è proprio quello di non prevedere nessuna espulsione, nel bene e nel male. E Beppe Grillo? “Grillo ha atrofizzato la propria capacità di ascolto– risponde ancora Bonolis- lui ha sempre fatto l’attore comico unico in scena e non è abituato al dialogo. E questo è un problema reale se vuoi fare politica“.

Calciomercato Inter ultime notizie: Cassano, idea last minute

Catania: baby rapinatori assaltano distributore, muore diciottenne