in ,

Balotelli, Nizza se lo gode: ‘Siamo una famiglia, qui niente regole speciali’

Se Mario Balotelli continua ad essere ignorato almeno per il momento dalla Nazionale italiana di Giampiero Ventura, non si può dire la stessa cosa del suo Nizza, nuovo club con cui ha iniziato la stagione veramente alla grande. Primo posto in classifica con 29 punti, e messe alle spalle squadre come PSG e Monaco, ben più attrezzate oggettivamente. E’ tornato a parlare di Balotelli proprio il direttore generale del Nizza, Julien Fornier, ai microfoni de Il Messaggero:

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CALCIOMERCATO

Tutti i suoi ex club hanno cercato di dargli delle regole. Noi, invece, no. Abbiamo le nostre regole di campo e all’interno dello spogliatoio uguali per tutti. E’ un calciatore gentile e semplice come molti suoi colleghi. L’ambiente del Nizza è come una famiglia, ma con delle indicazioni valide per tutti, senza eccezioni particolari”. Non solo, perché Fornier ha anche svelato come sia andata in porto la trattativa per portare Balotelli in Francia:

Gli abbiamo esposto il progetto, parlato del nostro club, del nostro stadio e dei tifosi, molto caldi e passionali. Non a caso, i nostri allenamenti sono aperti al pubblico. La nostra filosofia è divertire giocando bene. Lo scorso anno siamo arrivati quarti, ora cerchiamo di fare il massimo, poi si vedrà. Non siamo comunque programmati per il primo posto visto che la nostra disponibilità sul mercato è di 42 milioni di euro. Leicester? Capita ogni 20 anni…“. Soltanto superstizione da parte di Fornier? Chissà che il Nizza assieme a Balotelli non riusciranno a compiere l’impresa.

RIMANI AGGIORNATO SULLE ULTIME NEWS DI SPORT CON URBANPOST

Written by Giuseppe Cubello

Studente all'Università Magna Graecia di Catanzaro. Innamorato dello sport. Sogno di diventare presto giornalista pubblicista.

aggiornamento ios 10.0 beta 2 chiamate emergenza SOS

Aggiornamento iOS 10.2 Beta 2 iPhone 7: ecco la funzione SOS per le chiamate d’emergenza

santona mereu cura cancro con parolacce

La ‘guaritrice’ Mereu cura il cancro con le parolacce: “Ecco la mia terapia verbale”