in ,

Bambini sonno agitato e disturbato: 4 cattive abitudini da evitare

Uno studio portato avanti dalla Sipps (Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale) e dalla Sicupp (Società Italiana delle Cure Primarie) ha messo in luce quali sono le abitudini familiari sul modo di far addormentare i bambini. Purtroppo però dai dati emergono molte cattive abitudini che non permettono ai bambini di riposare bene e in modo sano, alla base di una vita piena di energie.

Ciò che appare evidente dai dati proposti nello studio delle due società è che i bambini del giorno d’oggi per addormentarsi hanno bisogno di un monitor. E’ indifferente se si tratti della televisione, del computer, del tablet o del telefono dei genitori: senza, non riescono ad addormentarsi. Questo tipo di metodo però pare non favorire un riposo tranquillo tanto che è consigliato abbandonare ogni schermo almeno un’ora prima di andare a riposare. Lo stesso accade quando i bambini sono soggetti a “sonno interrotto”, ovvero allo spostamento dal divano o dal lettone dei genitori verso la propria camera o con il percorso inverso.

Inoltre secondo i risultati emersi dai dati dello studio, gli under 14 dormono troppo poco, solo 68% ha una durata del sonno conforme alle direttive internazionali. Nel 2015 infatti la National Sleep Foundation aveva aggiornato le proprie raccomandazioni sulla durata del sonno in base all’età: tra le 11 e le 14 ore tra 1 e 3 anni, 10-13 ore tra 3 e 5 anni, 9-11 ore tra 6 e 13 anni. Così però pare non essere per i bambini italiani. Un’altra causa di un sonno disturbato e poco riposante è l’abitudine dilagante di mangiare prima di andare a letto; il 27,5% dei bambini presi in esame beve latte, succo di frutta o altro (di cui il 5% dal biberon tra i 5 e i 6 anni) prima di andare a letto, elemento che si associa ad un sonno disturbato.

Credit Foto: stefansonn / Shutterstock

Lego primo negozio in Italia

Lego Store in Italia: ecco dove e quando aprirà il primo grande negozio per i fan dei mattoncini

Microsoft rileva Xamarin

Windows 10 Mobile news: la società di Redmond rileva Xamarin