in

Bambino di 7 anni scrive una lettera al padre «in paradiso»: la tenera risposta delle poste britanniche

È sempre bello raccontare storie come quella del piccolo Jase Hyndman, il bambino di sette anni, che ha voluto scrivere un biglietto di auguri al padre morto quattro anni fa e che ha fatto di tutto perché venisse recapitato. Una lettera senza francobollo che iniziava così: «Caro signor postino, potresti portare in paradiso i miei auguri di compleanno a papà? Grazie».

Un messaggio pieno d’amore, che non poteva passare inosservato, tant’è che la «Royal Mail» ha voluto far sapere al giovanissimo Jase che il suo messaggio era giunto a destinazione. A colpire proprio la tenera risposta del servizio postale inglese. Sean Milligan della Royal Mail ha scritto al piccolo: «Volevo cogliere questa occasione per dirti che la consegna della tua lettera a tuo padre in paradiso è avvenuta correttamente. È stata un’impresa difficile evitare tutte le stelle e gli oggetti galattici sulla strada per il paradiso. Continuerò a fare il possibile per assicurare le consegne in paradiso».

Un gesto d’amore che la mamma del bambino, Terri Copland, ha voluto raccontare con un post su Facebook: «Alcune settimane fa mio figlio di 7 anni ha inviato una lettera a suo padre in paradiso e oggi abbiamo ricevuto una gentile risposta dal postino. Non so dire quanto lo ha emozionato sapere che suo padre aveva avuto il suo biglietto».

Colpita dal dolce messaggio, la madre ha voluto ringraziare pubblicamente lo staff della Royal Mail: «Non era fra i vostri compiti fare questo sforzo, potevate ignorare la lettera, ma il fatto che voi della Royal Mail lo abbiate fatto per un bambino che non avete mai incontrato, mi ha fatto tornare la fede nell’umanità. Grazie per lui ha significato tantissimo, siamo grati a tutti voi!». Inutile dire che il post con il quale Teri Copland ha condiviso questa storia è diventato virale ed è stato condiviso più di 250mila volte nel giro di poche ore. Intervistata dalla BBC, la donna, madre di Jase di 7 anni e di Neive di 10, che ha perduto il marito nel maggio del 2014, si è detta contenta di quanto successo: «Voglio che la gente sappia che un piccolo gesto di gentilezza può avere un grande impatto sulla vita di una persona».

leggi anche l’articolo —> L’ultimo desiderio del piccolo Keith malato di cancro: «Mamma, voglio accompagnarti all’altare prima di morire!»

Seguici sul nostro canale Telegram

Written by Cristina La Bella

Cristina La Bella è redattrice di "UrbanPost". Sin da bambina sogna di diventare giornalista. Si laurea nel 2014 in "Lettere Moderne" e nel 2017 in "Filologia Moderna" all'Università La Sapienza di Roma. Il 16 aprile 2018 riceve il riconoscimento di "Laureato Eccellente" per il suo percorso di studi. Cofondatrice di "Voci di Fondo", ha scritto, tra i tanti, con giornali quali "Prima Pagina Online", "Newsly", “SuccedeOggi" e “LuxGallery”. Nel tempo libero le piace leggere, vedere film e fare shopping. Il più grande amore: i suoi nipotini.

Manovra 2019, M5S: «I capisaldi non si toccano, da Ue strumentalizzazioni»

Incidente A4 oggi 30 novembre 2018

Incidente A4 tra Bergamo e Milano: camion in fiamme, un morto, autostrada paralizzata da code chilometriche