in

Barbara D’urso, caso Loris Stival a Pomeriggio 5: la verità sull’intervista al cacciatore

Barbara d’Urso ha rotto il silenzio, dopo diversi giorni, spiegando finalmente l’episodio del fuori onda a Pomeriggio Cinque. Pochi giorni fa Striscia la notizia aveva “smascherato” il finto intervento in diretta del cacciatore implicato nel caso dell’omicidio del piccolo Andrea Loris Stival: il tutto era accaduto durate un collegamento in diretta, che aveva visto l’interessato passare fortunatamente nei pressi dell’inviata del programma, in modo tale da poter essere intervistato.

Il tg satirico di Antonio Ricci però ha mostrato le scene inedite del fuori onda, in cui la giornalista della d’Urso concordava con l’intervistato il momento esatto in cui passare alle sue spalle durante il collegamento con lo studio. Insomma si trattava di un intervento pilotato: non sono mancati, come sempre, i commenti all’accaduto, così Barbara d’Urso ha deciso di intervenire in prima persona per spiegare la situazione.

“Visto che in tanti me lo chiedete, per onestà e rispetto verso il pubblico, non posso non commentare questo ormai stranoto fuori onda che riguarda Pomeriggio5: tutti sanno (anche se poi qualcuno finge di ignorarlo) che chi conduce un programma in diretta (!!) non può controllare che cosa avviene nei momenti antecedenti ad un collegamento, è impossibile! Sarebbe quindi sin troppo facile, per me, dire che nulla c’entro e che ero all’oscuro di tutto. Però, siccome tengo infinitamente a questo programma, alle persone che ci lavorano e a tutto il nostro numerosissimo pubblico che ci segue con tanta affezione, ho voluto invece capire come si erano svolti i fatti e la giornalista Borgia ha spiegato che quanto accaduto è stato figlio di una richiesta di cautela da parte del soggetto intervistato che in alcun modo, e ripeto in alcun modo, ha alterato la genuinità delle dichiarazioni e la correttezza della cronaca svolta. Striscia la notizia ha fatto il proprio lavoro, la giornalista Borgia il suo e io il mio. Altri, invece, strumentalizzano il nostro lavoro attaccando me sempre e comunque, forse anche per colpire Mediaset e i suoi programmi di informazione, che tanto successo stanno raccogliendo. Non riesco a darmi infatti altra spiegazione per un accanimento di questo tipo anche da parte di chi dovrebbe almeno informarsi sull’accaduto, come ho fatto io, prima di attaccare pubblicamente membri della categoria che dovrebbe invece rappresentare e proteggere”. Queste le parole della presentatrice, apparse ieri sera sul suo profilo Instagram e Facebook.

depressione babbo natale non esiste

“Non accetto che Babbo Natale non esista” donna tenta suicidio annualmente

borgia striscia la notizia

Alessandra Borgia dopo il filmato di Striscia: “Il montaggio ha modificato i fatti”