in ,

Barbara D’urso, caso Loris Stival a Pomeriggio 5: l’intervista-truffa al cacciatore Orazio Fidone

Barbara D’Urso smascherata dal tg satirico di Canale 5, Striscia la Notizia. La conduttrice Mediaset l’11 dicembre scorso ha mandato in onda un servizio che, a quanto pare, è stato il frutto di una macchinazione e non improntato alla casualità come invece si è voluto far credere al pubblico da casa. Reduce dalla denuncia per esercizio abusivo della professione, perpetrata dall’Ordine dei Giornalisti in merito alla trattazione di alcuni recenti fatti di cronaca (nello specifico quello sull’omicidio di Elena Ceste), la Carmelita nazionale pare non curarsi affatto del monito ricevuto.

L’intervista fatta dalla giornalista Alessandra Borgia a Orazio Fidone, il cacciatore indagato per l’omicidio del piccolo Andrea Loris Stival, mandata in onda durante Pomeriggio 5non è stata casuale e fortuita come invece si è voluto far credere. Nella puntata di ieri sera, infatti, Striscia ha dimostrato con un fuori onda che in realtà la giornalista si era precedentemente accordata con il cameraman e con lo stesso Fidone affinché il loro incontro in piazza, a Santa Croce Camerina, apparisse del tutto improvviso e non voluto. Nel filmato si vede la giornalista fare un cenno al cacciatore per indicargli di attraversare la strada e fingere di incontrarla ‘per caso’.

Una messa in scena bella e buona, che va ad alimentare la scia di polemiche che da settimane sta investendo il format della D’Urso, accusato di sciacallaggio mediatico e violazione del codice di deontologia e dalla Carta dei doveri del giornalista.

Anticipazioni Beautiful mercoledì 17 Dicembre: Thorne cede alla richiesta di Aly

The Big Bang Theory ottava stagione rinnovo

Serie tv 2015: tutte le novità e le conferme del prossimo anno